CuriositàTorino

A Val della Torre è comparsa come d’incanto la cassetta della posta a Babbo Natale

VAL DELLA TORRE. Tempi addietro a Val della Torre i Natali erano  rallegratoli da quattro nonni aiutanti di Babbo Natale. Essi portavano la loro gerla piena di caramelle e allegria all’interno delle scuole e della casa di riposo per gli anziani. Dopo di loro nessuno ha più pensato di portare avanti questa dolcissima tradizione.

Tre anni fa, però, in Borgata Chiaberge, d’avanti alla Chiesetta di San Firmino, è spuntata magicamente una cassetta per le letterine indirizzate al Polo nord direttamente al villaggio del Babbo più famoso e amato del mondo. Così come viene la cassetta color rosso fiammante svanisce qualche giorno prima del 25 dicembre. Forse gli Elfi si sono resi conto che a Val della Torre la magia stava svanendo e si sono dati da fare affinché la corrispondenza con Babbo Natale sia più diretta. Quest’ultimo infatti da tre anni risponde ad ogni bambino che ha imbucato la sua letterina. Chissà fino a quando durerà questa magia, capace di far gioire i bambini nel piccolo centro della Val Castermone?

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close