Primo PianoTorino

Vivere un secolo fa, in mostra i ricordi di 2 nonne d’inizi Novecento

TORINO. Dal 2 al 16 marzo il Collegio San Giuseppe di via Francesco da Paola 23 ospiterà la mostra Le nonne del ’23. Vivere un secolo fa, una raccolta di fotografie, documenti, oggetti e curiosità per scoprire la vita dei nostri nonni a inizio secolo. Un viaggio attraverso la moda, il cucito, la religione, la cucina, la casa che prende vita da due nonne, Angela e Virginia, entrambe nate nel 1923. L’inaugurazione si terrà sabato 2 alle ore 16. La mostra è curata da Margherita Ferri, Donatella Taverna e Francesco de Caria.

Il matrimonio di nonna Angela

Angela, donna di città, nata e vissuta a Torino, ne ha visto la trasformazione: dalla monarchia alla democrazia, dalla crisi economica fino al boom della grande industria. Carismatica, colta e curiosa, Angela ha saputo fronteggiare tutto quello che la vita le ha proposto con grande coraggio e determinazione. Da bambina della Torino borghese, figlia di commercianti benestanti, ha dovuto presto imparare a fare i conti con le ristrettezze economiche imposte dalla crisi; sposatasi a 16 anni, è diventata mamma a 19, all’inizio della Guerra; sfollata a Vinovo, al suo ritorno in città ha saputo ricucire quanto lasciato e ricostruire il proprio futuro.

Nonna Virginia

Virginia, secondogenita di una famiglia operaia della Val Pellice, ha cominciato a lavorare da giovanissima per contribuire al bilancio famigliare, prima come stiratrice dai Conti di Bricherasio, poi come operaia al cotonificio Mazzonis. Durante la Guerra ha conosciuto da vicino il mondo partigiano, a cui suo fratello apparteneva. Sposatasi nel giugno del 1947, si è trasferita – adattandosi a una nuova vita – a Pecorara, un piccolo paesino della provincia di Piacenza, dove il marito viveva e lavorava come contadino. Rimasta vedova nel 1959 con due figli ancora piccoli, è tornata in Piemonte: ha vissuto con i suoi genitori e ha ripresto il lavoro in fabbrica.

L’edicola di piazza Castello

Insieme a loro, molti altri testimoni di fine Ottocento e inizio secolo – nonni e nonne “comuni” – ci conducono in un mondo ormai passato. Vite di città, vite di campagna, modi e usi di altri tempi vengono presentati attraverso un racconto fatto di fotografie, documenti, oggetti della vita quotidiana di inizio secolo per scoprire, o riscoprire, come si viveva un secolo fa.

Scarponi con suole di ferro in mostra

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì: 10-12 e 15-18; sabato: 9-12

Info: info@collegiosangiuseppe.it – 011.8123250 oppure stefania8842@libero.it – 347.8907945.

Articoli correlati

Close