L’artista svizzero Mathys dona una porta in bronzo all’Arcidiocesi di Torino

Marcel Mathys

,TORINO. L’artista svizzero Marcel Mathys, originario di Neuchatel, città nella quale è molto attivo e ha ricevuto numerosi riconoscimenti, ha donato all’Arcidiocesi di Torino una sua opera, una porta in bronzo intitolata Le Tetramorphe che rappresenta i quattro evangelisti e i simboli ad essi associati.

Il taglio del nastro si tiene il 15 settembre al Centro Congressi Santo Volto in occasione dell’inaugurazione di una mostra dedicata all’autore svizzero con 60 suoi lavori. Si tratta di sculture e altri lavori tra cui incisioni. Opere dal profondo valore narrativo e introspettivo pensate per glorificare la natura dell’uomo, un insieme di corpo, mente e spirito. Tra contemplazione e sogno, racconto e immaginazione.

La mostra, aperta fino al 31 dicembre, è organizzata in collaborazione con la società svizzera AP Art Projets.