Personaggi & IntervisteTop News

Lollo Perruchon alla conquista delle 20 cime più alte, una al giorno in 20 regioni d’Italia

Si è iniziata ieri (25 giugno), dalla Liguria, l’impresa alpinistica 20 Montagne, 20 Regioni, 20 Giorni ideata da Laurent “Lollo” Perruchon, giovane alpinista valdostano, che tenterà di scalare le 20 cime più alte di ogni regione d’Italia. Lollo, che ha già scalato 50 vette sopra i 4000 della lista ufficiale di 82 e aperto numerose vie di roccia sul massiccio del Monte Bianco e del Monte Rosa, tenterà di mettere a segno un nuovo record esplorativo nella storia della montagna.

Dopo la scalata ligure, oggi – 26 giugno – Lollo affronterà i 4810 metri del Monte Bianco (Valle d’Aosta) e domani (domenica 27) sarà in Piemonte per la Punta Dufour con i suoi 4634 metri. Le condizioni meteo e di innevamento in quota saranno fondamentali per proseguire le scalate. I prossimi obiettivi sono: il Piz Bernina 4049 metri (Lombardia), l’Ortles 3905 metri (Trentino – Alto Adige) e la Marmolada 3343 metri (Veneto).

L’impresa di Lollo può essere seguita sui canali social: la pagina Facebook Mountain Tour Of Italy “20 Montagne, 20 Giorni, 20 Regioni” e il profilo Instagram @mountaintourofitaly20x20x20.

A sostenere l’impegnativa impresa è la famiglia Albertengo di Torre San Giorgio (Cn) che sin dalla dine dell’Ottocento si è specializzata nell’arte bianca già producendo panettoni e colombe. “Siamo al fianco di Lollo e lo sosteniamo per la buona riuscita di questa impresa”, dice Massimo Albertengo, amico dell’alpinista e appassionato di alpinismo, il cui stabilimento sorge proprio ai piedi del Monviso.

Chi è Laurent Perruchon

Classe 1985, Laurent Perruchon è originario di Cogne, Valle d’Aosta. Alpinista, soccorritore in montagna, maestro di sci e di telemark, pisteurs securiste, direttore pista e brevettato Aineva a tutti i livelli, giudice FISI di scialpinismo e giudice internazionale scialpinismo, allenatore 1° livello Fisi scialpinismo, tecnico nazionale italiana sci alpino squadra B anno 2007, tecnico nazionale italiana disabili stagione 2011/2012. Nel 2012 prende parte al progetto “Seven summit” con la prima ascensione dell’Aconcagua 6962 metri. Nel 2013 partecipa alla traversata Chamonix-Zermat e alla spedizione con gli sci e pelli in Marocco al Toubkal. E nel 2013 scala altre due montagne importanti: il Kilimanjaro 5895 mt. in Tanzania e il monte Elbrus 5642 metri. in Russia. Nel 2014 salita in solitaria sale sull’Island Peak (6189mt) e sull’Ama Dablam (6800 metri). Il 27 settembre 2017 raggiunge la vetta del Manaslu 8163 metri in Nepal.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button