PiemonteScienze

Come affrontare in modo corretto l’arrivo dell’ondata di caldo: i consigli delle Asl

TORINO. E’ arrivato il caldo. Le temperature in Piemonte hanno raggiunto i 35 gradi. Puntuale si ripresenta il problema su come affrontare in modo corretto ed efficace l’afa. Sono come sempre molte le associazioni e gli enti che organizzano incontri dedicati alla salute e al benessere quanto la colonnina di mercurio sale sopra la soglia dei 3o gradi. Uno di questi incontri di terrà giovedì 5 alle 15 a Trivero, nel Biellese, organizzato dall’associazione Delfino in collaborazione con la Casa della salute e con il Comune di Trivero.

Ma quali sono i segreti per affrontare correttamente l’ondata di caldo?  Partiamo dal dire che durante le giornate estive più roventi il sistema di regolazione della temperatura del nostro corpo non riesce a disperdere il calore eccessivo: se il tasso di umidità è molto elevato il sudore evapora lentamente e quindi il nostro corpo si raffredda con difficoltà.  Un’esposizione prolungata a temperature estreme  può provocare  disturbi lievi, come crampi, svenimenti, o effetti molto più gravi, come il colpo di calore, che può verificarsi quando ci si trova esposti ad una temperatura troppo alta, associata ad un elevato tasso di umidità e alla mancanza di ventilazione: si tratta di una situazione a cui l’organismo non riesce ad adattarsi. Il primo sintomo del colpo di calore è un improvviso malessere generale, associato a mal di testa, nausea, vomito e sensazione di vertigine. Inoltre la temperatura corporea aumenta rapidamente (in 10-15 minuti) fino anche a 40-41° C, la pressione arteriosa diminuisce in modo improvviso, la pelle appare secca ed arrossata, perché si interrompe la sudorazione.

Ecco un breve decalogo elaborato dalle Asl. 1. Ricordati di bere spesso. 2. Evita di uscire e svolgere attività fisica nelle ore più calde del giorno (dalle 11 alle 17). 3. Apri le finestre di casa al mattino e abbassa imposte e tapparelle di giorno per non fare entrare il sole. 4. Rinfresca l’ambiente in cui soggiorni. 5. Ricorda di coprirti quando passi da un ambiente molto caldo a uno con aria condizionata. 6. Quando esci proteggiti con cappelli e occhiali scuri; in auto accendi il climatizzatore, se disponibile, abbassando di alcuni gradi rispetto all’aria esterna, e in ogni caso usa le tendine parasole, specie nelle ore centrali della giornata. 7. Indossa indumenti chiari, non aderenti, di fibre naturali (lino o cotone); evita le fibre sintetiche che impediscono la traspirazione e possono provocare irritazioni, pruriti e arrossamenti. 8. Bagnati spesso polsi e braccia e bagnati subito con acqua fresca in caso di mal di testa provocato da colpo di sole o di calore, per abbassare la temperatura corporea. 9. Consulta il medico se soffri di pressione alta (ipertensione arteriosa) e non interrompere o sostituire di tua iniziativa la terapia. 10. Non assumere regolarmente integratori salini senza consultare il tuo medico curante.

Diverse sono le Asl che, spesso in collaborazione con associazioni locali, offrono la possibilità di un numero verde diretto. Si tratta di un servizio a supporto di persone fragili – anziani e disabili – esposte più facilmente ai danni causati da elevate temperature, destinato anche per fornire informazioni circa comportamenti utili da adottare. Nel caso di emergenze sanitarie è necessario fare invece riferimento al 118.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close