Eventi, Sport & Tempo LiberoVercelli

Alla schermitrice Chicca Isola il premio assoluto Panathlon 2017

VERCELLI.   La campionessa di spada Chicca Isola, 19 anni, si è aggiudicata il premio assoluto Panathlon 2017 nella notte degli Oscar dello sport vercellese. L’atleta, che veste i colori dell’Aeronautica, è cresciuta nella Pro Vercelli Scherma, dove quotidianamente si allena seguita dal maestro Massimo Zenga Germano. Il riconoscimento ricevuto dalle mani del presidente Panathlon Gigi Pensotti, è figlio ovviamente dei numerosi successi ottenuti dalla schermitrice piemontese lo scorso anno. Tra l’altro,  a Verona quest’anno la schermitrice vercellese si è imposta nella prova a squadre ai Campionati del Mondo Giovani di Verona.

La cerimonia del Panathlon e rivolta ai giovani atleti emergenti, ad illustri società, a tecnici, dirigenti e a personaggi significativi dello sport, si è svolta ieri  al Modo Hotel ed è stata preceduta da una relazione sul significato dello sport, oggi, per i giovani, a cura dell’avvocato Aldo Casalini.

Gli altri premiati: Chiara Martinotti (asd Rollerblot), Leonardo Fratini (Pgs Decathlon), Gaia Canigiula (asd Skating), Pallacanestro Femminile Vercelli, Andrea Casè (Pgs Decathlon), Anna Buffa (Atletica Vercelli 78), Diego Arlone (Rosa Blu), Pietro Corradino (presidente del gruppo podistico dilettantistico Borgovercelli), Pro Vercelli Taekwondo, Letizia Di Manso (asd Rollerblot), Sofia Bracco (Pallacanestro Femminile Vercelli), Massimo Zenga (Pro Vercelli Scherma), Francesca Scala (asd Skating), Gruppo sportivo Canadà, Matteo Bullano, Federico D’Adamo, Luca Mottino, Riccardo Sala, Clarissa Ridone (Pro Vercelli Ginnastica), Pro Vercelli tennis, Vivian Villarboito (Pro Vercelli pesistica), Danilo Melegoni (giudice nazionale della federazione italiana di atletica leggera), Federica Gandolfo (presidente della società Pgs Decathlon), Tiro a segno nazionale, sezione di Vercelli.

Tags

Piero Abrate

Giornalista professionista, è direttore responsabile di Piemonte Top News. In passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. E’ stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close