ScienzeTorino

“Un frutto per la ricerca”, a Torino torna l’iniziativa solidale contro il cancro

TORINO. Sabato 22 e domenica 23 settembre in piazza San Carlo a Torino un semplice banchetto con cestini di frutta fresca rappresenterà la lotta contro i tumori. L’iniziativa solidale “Un frutto per la ricerca” proseguirà dal 24 al 28 settembre all’Istituto di Candiolo, sede della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, che ha come madrina e testimonia da anni l’ex Miss Italia piemontese Cristina Chiabotto. Insieme con il marchio specializzato in frutta fresca Battaglio e la Confederazione italiana agricoltori (Cia) di Torino, l’iniziativa offrirà, a fronte di una donazione per la ricerca per curare il cancro, ananas e banane, e organizzerà una simpatica sorpresa per i bambini con mascotte e animatori, «Grazie a Battaglio, che ha deciso di far parte della squadra, e alla Cia, che per il quarto anno è al nostro fianco. Ma il grazie va soprattutto ai nostri sostenitori, che ogni giorno sono con noi in questa dura battaglia. Sono sicura che ci supporteranno anche in questa iniziativa», dichiara Allegra Agnelli, presidente della Fondazione.

È dal 1986 che la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro raccoglie fondi per finanziare le attività di ricerca e cura dell’Istituto di Candiolo. Costituita per offrire un contributo significativo alla sconfitta del cancro, la Fondazione ha realizzato questo progetto attraverso il polo oncologico di Candiolo, in cui si coniuga la ricerca scientifica con la pratica clinica, mettendo a disposizione dei pazienti oncologici le migliori risorse umane e tecnologiche oggi disponibili.

«Con la nostra tradizionale partecipazione all’evento, vogliamo manifestare la vicinanza attiva del mondo agricolo alle tematiche della sostenibilità ambientale attraverso un dialogo virtuoso con il consumatore, che riguardi la salubrità del cibo e, quindi, la salute di tutti», afferma Roberto Barbero, presidente di Cia. «Siamo felici di collaborare con l’Istituto di Candiolo per sostenere l’attività di ricerca e trasmettere l’importanza di una sana e corretta alimentazione», sostiene Luca Battaglio, presidente Battaglio spa.

 

 

Tags

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close