Torino

Tributi territoriali, Torino è tra le città più tartassate d’Italia

Torino è tra le città italiane “più tassate” d’Italia.  In pratica dove si pagano le aliquote più pesanti dei tributi territoriali. A rivelarla è un’indagine del Centro studi di Unimpresa, che pone torino tra i primi capoluoghi più tartassati assieme a  Roma, Napoli, Genova, Bologna, Ancona e Campobasso.

L’analisi, basata su dati dell’Agenzia delle Entrate, della Corte dei conti e del Dipartimento Finanze, prende in considerazione le aliquote Iperf (definite dalle regioni), il totale delle addizionali Irpef (regioni e comuni), l’Imu e la Tasi. Nella classifica, il Centro studi di Unimpresa assegna da uno a quattro punti: più è alto il punteggio, più è pesante la mano del fisco. Nel dettaglio Torino, con  il 4,13% di addizionali Irpef, l’1,06% di Imu e lo 0,33% di Tasi, è seconda soltanto a Roma dove si paga il 4,82% di Irap, il 4,23% di addizionali Irpef, l’1,06% di Imu.

«Ci sono troppe differenze a livello territoriale per quanto riguarda il prelievo fiscale e si tratta di differenze che non aiutano la ripresa così come gli investimenti delle imprese – il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci –. Serve un ragionamento complessivo, che il nuovo Governo, dopo la rapida e auspicabile formazione della maggioranza parlamentare, dovrà fare quando, speriamo al più presto, si vorrà lavorare a una serie riforma tributaria che deve essere organica».

Come detto, per quanto riguarda l’Irpef, la somma delle addizionali comunali e regionali porta il prelievo più alto a Roma: nella capitale l’aliquota totale è del 4,23%, considerando il 3,33% della regione Lazio e lo 0,90% del Comune; seguono, poi, Torino col 4,13% (3,33% del Piemonte e 0,80% del Comune), Campobasso col 3,43% (2,63% del Molise e 0,80% del Comune) e col 3,13% Genova (2,33% della Liguria e 0,80% del Comune).

Per quanto riguarda l’Imu, l’aliquota massima (1,06%) è applicata in 16 grandi città su 21 esaminate nel rapporto: Roma, Torino, Napoli, Genova, Bologna, Potenza, Campobasso, Firenze, Palermo, Perugia, Bari, Trieste, Ancona, Catanzaro, Milano e Aosta.

Piero Abrate

Giornalista professionista, è direttore responsabile di Piemonte Top News. In passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. E’ stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close