Cronache & AttualitàTop News

Smartphone sempre più presenti nelle nostre vite: li usiamo almeno 5 ore al giorno

Affermare che gli smartphone siano gli artefici di una vera e propria rivoluzione non solo tecnologica ma anche culturale non è un’esagerazione. A confermarlo sono le statistiche, che mostrano come oggi ciascun adulto utilizzi il proprio dispositivo per almeno 5 ore al giorno, per un totale di ben 76 giorni all’anno.

Con le dovute differenze tra le categorie di utenza, quanto rilevato dagli analisti mostra come la crescita nell’uso degli smartphone sia stata rapida ed esponenziale, investendo nel corso del 2020 le varie fasce demografiche (+16% nell’ultimo anno per la cosiddetta generazione Z, +18% per i millennials e addirittura un +30% per coloro che hanno ampiamente superato i 30 anni).

Quali sono le attività più svolte su smartphone

L’uso degli smartphone riguarda ormai quasi tutte le nostre attività quotidiane, da quelle strettamente personali agli impegni professionali, che possono essere semplificate e rese più piacevoli proprio dall’utilizzo delle tante applicazioni disponibili negli store digitali.

A dominare le classifiche, almeno in termini di tempo trascorso dagli utenti, sono ancora i social network, che continuano ad attrarre giovani e meno giovani desiderosi di condividere opinioni, commenti o anche semplici foto e video con i propri contatti. Il quadro è in realtà molto variegato, poiché a fasce di età differenti corrispondono social differenti: se Facebook mantiene il primato in termini complessivi, andando a segmentare il pubblico notiamo come la creazione di Mark Zuckerberg si regga per lo più sugli over 30, mentre molto più apprezzati man mano che si scende di età sono Instagram e TikTok.

Se allarghiamo il discorso alle comunicazioni interpersonali più in generale, sul podio rientra anche Whatsapp, che si classifica come terza app più usata (dopo Facebook e YouTube). Ormai il servizio di messaggistica istantanea ha letteralmente soppiantato i classici SMS, offrendo un modo molto più pratico, veloce ed economico per comunicare con gli altri e scambiare foto e altri contenuti in pochi secondi.

La crescita dei giochi su smartphone

Tra i settori che hanno conosciuto i maggiori tassi di crescita online grazie proprio all’utilizzo degli smartphone troviamo anche quello dei giochi. I videogame accessibili dai dispositivi mobili sono ormai tanti e di altissima qualità, tanto da non invidiare più nulla ai sistemi che sfruttano console e televisori.

Ai primi posti di questa particolare classifica troviamo senza dubbio i giochi MOBA, in particolare Minecraft e League of Legends, che vantano oggi milioni di utenti in tutto il mondo pronti a darsi sfida all’interno di scenari fantastici e altamente coinvolgenti.

Non meno interessanti sono poi i numeri dei casino digitali, che proprio grazie alle app mobili sono riusciti a ritagliarsi uno spazio ancora più ampio all’interno del mercato digitale. Oggi le sale gioco online permettono di accedere a cataloghi sempre più ricchi di proposte, che spaziano per esempio dalle roulette ai tornei di carte, il tutto con sistemi in grado di assicurare protezione dei dati e facilità di accesso.

Non solo, sfruttando tecniche di marketing come i bonus senza deposito, molto spesso gli operatori del settore permettono di effettuare delle prove sostanzialmente gratuite, testando la qualità del servizio per poi decidere se continuare a giocare effettuando un versamento.

Tutte queste caratteristiche hanno fatto sì che i casino online si affermassero come una delle maggiori realtà sul web, con picchi particolari nel tempo di utilizzo delle relative applicazioni da parte degli appassionati.

Il successo di streaming e intrattenimento da mobile 

Le classifiche periodicamente pubblicate in merito all’uso delle applicazioni mobili evidenziano un’altra tendenza molto in voga, ossia quella di utilizzare gli smartphone per fruire di contenuti audiovisivi.

Grazie alla tecnologia streaming, che ci permette di ricevere dati in tempo reale semplicemente connettendoci a internet, è oggi diventato facilissimo ascoltare musica, guardare video e addirittura film e serie TV complete, tutto attraverso un dispositivo che può stare nel palmo di una mano.+

Non è un caso, dunque, che un brand come YouTube risulti al secondo posto tra le app più utilizzate in assoluto e che aziende come Netflix, Disney e addirittura Amazon contino milioni di abbonamenti ai propri servizi di streaming video: insomma, un cambiamento epocale che ha trasformato nel profondo il modo di vivere l’intrattenimento nel senso più ampio del termine, rendendolo immediato, accessibile e portatile.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button