ENOGASTRONOMIA

“Piemla, la mela del Piemonte”: entra nel vivo la campagna di promozione delle mele piemontesi

PIEMLA, la mela del Piemonte“: entra nel vivo la campagna promozionale della Regione finalizzata a rendere più facilmente identificabile e apprezzabile presso i consumatori questo importante prodotto dell’agricoltura piemontese, rimarcandone nella comunicazione le caratteristiche di qualità e tipicità.

Il Piemonte è il secondo produttore di mele dopo il Trentino, con 3 milioni e 500 mila quintali, concentrati in particolare tra il Pinerolese e il Cuneeese, ma distribuiti con diverse varietà anche autoctone e tradizionali in tutto il territorio piemontese.

Rientrano nella produzione locale la Mela Rossa Cuneo Igp (Indicazione Geografica Protetta), le varietà classiche Golden, Gala, Fuji, Red, Renetta grigia, e una serie di varietà di antiche mele autoctone Pat (Prodotti agroalimentari tradizionali).

Un patrimonio produttivo che la Regione Piemonte ha voluto valorizzare attraverso la campagna di promozione “PIEMLA, la mela del Piemonte”, sviluppata dall’Assessorato regionale all’Agricoltura e Cibo in collaborazione con Visit Piemonte, che ha coinvolto la Gdo (Grande distribuzione organizzata) con l’obiettivo di dare spazio direttamente nei punti vendita alle mele provenienti dai frutteti collocati all’interno dei confini piemontesi e portarle all’attenzione del consumatore attraverso materiali di comunicazione predisposti per l’occasione.

L’assessore all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte Marco Protopapa esprime soddisfazione per l’iniziativa: “Ringrazio la Gdo che ha risposto prontamente a questa iniziativa della Regione che sta avendo un riscontro positivo da parte dei consumatori. Abbiamo voluto rafforzare la credibilità e il valore della mela del Piemonte e avvicinare il consumatore al nostro prodotto di qualità e a km zero. Anche attraverso queste azioni diamo sostegno alla filiera a partire dalle aziende produttrici”.

Dal mese di novembre 2023, quando è stata lanciata la campagna, ad oggi, sono quattro le catene della Gdo piemontese che hanno aderito e che hanno già riscontrato significativi incrementi delle vendite di mela piemontese: Carrefour (con 20 punti vendita coinvolti), Bennet (21 punti vendita), Despar (98 punti vendita) e NovaCoop (32 punti vendita).

La campagna PIEMLA è caratterizzata da un logo che riproduce una mela abbinata a una chiocciola e una serie di immagini che rappresentano alcune delle numerosi occasioni di fruizione della mela del Piemonte, a sottolineare sia le sue principali caratteristiche di freschezza e genuinità, il legame con il paesaggio, l’adozione di metodi di produzione per la sostenibilità ambientale, l’origine geografica del prodotto (tracciabilità), sia la versatilità del consumo di questo frutto.

Advertisement

Paolo Barosso

Giornalista pubblicista, laureato in giurisprudenza, si occupa da anni di uffici stampa legati al settore culturale e all’ambito dell’enogastronomia. Collabora e ha collaborato, scrivendo di curiosità storiche e culturali legate al Piemonte, con testate e siti internet tra cui piemontenews.it, torinocuriosa.it e Il Torinese, oltre che con il mensile cartaceo “Panorami”. Sul blog kiteinnepal cura una rubrica dedicata al Piemonte che viene tradotta in lingua piemontese ed è tra i promotori del progetto piemonteis.org.

Articoli correlati

Back to top button