AstiEnogastronomia

Nizza è Barbera, la cultura del buon bere in trentamila brindisi

NIZZA MONFERRATO. Si conferma il bilancio positivo della manifestazione Nizza è Barbera 2018. L’organizzazione: «Sempre più un evento che richiama un pubblico giovane che vuole divertirsi e imparare». Si stimano quasi trentamila degustazioni e più di 17 mila visitatori: si tratta di numeri record per l’edizione 2018 della kermesse, una due giorni affollata di giovani e amanti della Barbera ospitata nel fine settimana a Nizza Monferrato (Asti). Il primo bilancio lo fornisce l’Enoteca Regionale di Nizza che organizza l’evento con il Comune: «Già sabato sera abbiamo raddoppiato la vendita dei bicchieri rispetto all’anno scorso – commenta Mauro Damerio, presidente dell’Enoteca regionale -. È sempre più un evento che diverte e insieme insegna la cultura del vino e del bere con degustazioni guidate, racconti di sommelier e incontri di giovani consumatori con le nuove generazioni di produttori».

57 produttori hanno raccontato i loro vini e il loro lavoro di vignaioli al Barbera Forum sotto il Foro Boario. Tantissime degustazioni al Wine BARbera, allestito sotto al Campanon dall’Associazione italiana sommelier. Bene pranzi e cene proposti dalla Vineria la Signora in Rosso. Posti esauriti alle tre degustazioni dei vini dello Jura, dello Champagne e del Nizza docg 2012. Un’affollata Notte “rossa” e il brindisi finale alla cena organizzata con il Consorzio della Barbera d’Asti e dei Vini del Monferrato. Simone Nosenzo, sindaco di Nizza Monferrato: «È un bel risultato: ancora una volta il format del sabato si conferma di grande richiamo per un pubblico molto giovane e interessato che vuole divertirsi e imparare. I turisti e le famiglie preferiscono la domenica. In base a questo lavoreremo tutti insieme per migliorare ancora l’offerta della manifestazione».

Nizza è Barbera avrà una coda venerdì 25 maggio alle 11 nei giardini di Palazzo Crova con l’assegnazione del premio Tullio Mussa, in memoria dell’indimenticato oste nicese che lanciò la Barbera e La Signora in Rosso. Organizza la condotta Slow Food Colline Astigiane, di cui è fiduciario Piercarlo Albertazzi. Il successo di Nizza è Barbera è condiviso con il Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, l’Associazione Produttori del Nizza, Astesana Strada del Vino, i Consorzi della Robiola di Roccaverano e del Salame cotto del Monferrato. La manifestazione ha il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia di Asti e Camera di Commercio di Asti.

Tutte le info sul sito www.nizzaebarbera.wine

Advertisement
Tags

Simona Azzinnari

Laureata in Scienze del Turismo, ha collaborato con la redazione web di TorinoGiovani, occupandosi di organizzazione e implementazione di nuovi contenuti e gestione di pagine social. E' appassionata di viaggi, turismo e gastronomia.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close