LibriΩ Primo Piano

Leggere la natura sui sentieri montani: l’uomo dei boschi Daniele Zovi si racconta in un libro

Appuntamento domenica 23 ottobre alle ore 15 nel Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo

SAN SECONDO DI PINEROLO. Domenica 23 alle 15 nel giardino del Castello di Miradolo arriva un grande narratore ed esperto del mondo naturale: è Daniele Zovi che presenta la sua ultima creatura, “In bosco. Leggere la natura su un sentiero di montagna”, 208 pagine edite da Utet dove accompagna chi legge in una passeggiata nei boschi per conoscerli meglio e riscoprirne l’incanto.

Com’è nato questo libro

Daniele Zovi è tornato nei suoi boschi, sopra l’altopiano di Asiago, appena l’allentamento delle restrizioni dovute alla pandemia glielo ha permesso. Così è nato questo volume. Dopo mesi in cui ha frequentato la natura solo attraverso le pagine dei libri, è tornato a cercarne i segni e le manifestazioni più incredibili proprio sui passi che ha fatto molte volte nel corso della sua vita, ma con gli occhi e tutti i sensi più aperti. È su quei sentieri ben noti, che partono dai prati per inoltrarsi nei boschi, che chi legge lo segue in un cammino sentimentale tra ricordi personali e “scoperte” sempre nuove. Seguendo le sue orme, impariamo, anche noi, a riconoscere i segni della natura, dalle simbiosi  che danno vita ai licheni allo sviluppo dei funghi in una ceppaia, le tracce degli animali o i cambiamenti nell’aria e proviamo curiosità e meraviglia per il bosco che inizia a medicare le ferite causate dal passaggio della tempesta Vaia. Passo passo, ci si meraviglia scoprendo le orme lasciate dal cervo vicino a una fonte o osservando un insetto pattinatore scivolare sull’acqua di una pozza. “Voglio rimettermi alla prova in un cammino lungo, tenere il telefono spento, ascoltare, annusare, sentirmi solo e ritrovarmi, come so che accade quando cammino a lungo senza parlare”. Camminare per ritrovarsi e rivelarci l’intreccio costante di clima, paesaggio, animali e piante che costituisce la vita segreta del bosco.

L’incontro

L’appuntamento con Zovi, narratore prezioso oltre che esperto naturalista, capace di rivelarci l’intreccio costante di clima, paesaggio, animali e piante che costituisce la vita segreta del bosco, chiude l’edizione 2022 di “Bellezza tra le righe”, la rassegna organizzata da Fondazione Casa Lajolo e Fondazione Cosso con il contributo della Regione Piemonte che, per il terzo anno, ha animato, da giugno a ottobre, due luoghi speciali: il giardino di Casa Lajolo, a Piossasco, e, appunto, quello del Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo.

Conversazioni con l’autore: 5 euro a persona comprensivo di ingresso al parco. Per chi vuole, alle 17, c’è la merenda (5 euro). Prenotazione obbligatoria: 0121 502761, prenotazioni@fondazionecosso.it

L’autore

Daniele Zovi, dopo aver lavorato nel Corpo Forestale dello Stato per 40 anni, ha scritto un libro sul mondo vegetale “Alberi sapienti, antiche foreste” (2018), un altro, “Italia selvatica” (2019), su alcuni animali selvatici che stanno ripopolando il nostro Paese e “Autobiografia della neve” (2020), sull’ambiente montano minacciato dai cambiamenti climatici. Gira l’Italia per parlare di questi argomenti negli orti botanici, nei musei di storia naturale, nelle sedi di associazioni e nelle scuole, nella convinzione che conoscere meglio la natura è il punto di partenza per un nuovo patto di alleanza fra l’uomo e gli altri esseri viventi. Nel 2020 ha pubblicato per De Agostini il suo primo libro per bambini, una favola illustrata sul mondo vegetale con protagonista la piccola Ale, “Ale e Rovere. Il fantastico viaggio degli alberi”.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button