Novara

Dal cantiere del metanodotto riemerge la necropoli romana

CUREGGIO. Tra Cureggio e Fontaneto d’Agogna, in provincia di Novara, si stava lavorando per costruire il metanodotto quando, ieri, gli operai hanno dovuto interrompere i lavori. Giunta sul luogo la Soprintendenza, la scoperta è stata impressionante: ritrovati almeno sei tombe, reperti antichi, e monete. Gli oggetti provenienti dalla necropoli emersa, risalgono all’epoca romana imperiale. Adesso toccherà ai laboratori della Soprintendenza analizzarli e procedere alla documentazione.

Il punto di ritrovamento è un terreno che per secoli è stato usato dagli agricoltori, motivo per cui la terra ha subito continui movimenti, fattore che ha causato danni ai reperti che versano in condizioni precarie. Gli archeologi ipotizzano che nei dintorni potrebbero apparire dal terreno altre tombe, o resti di un antico insediamento, dal momento che, sempre a Cureggio, era stato trovato un guerriero longobardo dalla Soprintendenza nel 2002 vicino al Battistero.

Al momento la zona rimarrà transennata il tempo di consentire agli archeologi di svolgere le loro indagini. «La nostra è una località che vanta insediamenti molto antichi, di origine celtica, quindi non sono inaspettati neppure questi ritrovamenti, che confermano semmai una presenza consolidata nel territorio di Cureggio», ha affermato il sindaco Angelo Barbaglia.

Il Piemonte è ricco di ritrovamenti di questo tipo. Ciò emergeva già nel 2011 durante il convegno internazionale sulle necropoli longobarde in Italia, promosso dall’Università di Trento: negli anni 2009-2011 se ne scoprirono, infatti, una in provincia di Cuneo, nel comune di S. Albano Stura, e un’altra proprio nel Novarese, a Momo.

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close