PiemonteScienze

Celiaci piemontesi: per l’esenzione niente più buoni cartacei, basterà la tessera sanitaria

TORINO. Novità per i 13 mila celiaci piemontesi che usufruiscono dell’esenzione e hanno diritto a un rimborso mensile. D’ora in avanti non servono più i buoni cartacei per acquistare i prodotti senza glutine in tutti gli esercizi commerciali e nelle farmacie. Basterà, infatti, presentare la tessera sanitaria. Lo prevede una delibera dell’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, che sarà approvata domani dalla Giunta. Il nuovo sistema, che costituisce una delle prime applicazioni pratiche del Fascicolo sanitario elettronico e dei Servizi on line finanziati con i fondi europei Por Fesr, mira a semplificare le procedure legate all’acquisto dei cibi. Innanzitutto, con l’estensione alla grande distribuzione, sarà attivo per tutti i canali di vendita, e dunque in supermercati, negozi specializzati, farmacie e parafarmacie, consentendo una maggiore possibilità di scelta. Inoltre per i cittadini non sarà più necessario recarsi periodicamente presso le Asl per ritirare i buoni cartacei, ma basterà farlo una volta sola, in occasione dell’attivazione del percorso digitale.

Il servizio partirà a luglio ma entrerà a regime dal 1 gennaio 2019. Saranno le Asl ad abilitare progressivamente i cittadini al servizio, attraverso un Pin specifico da utilizzare – dove previsto – insieme alla tessera sanitaria.

«Oltre a rappresentare una semplificazione delle pratiche e un vantaggio per i cittadini celiaci e per il sistema sanitario, si tratta di un esempio di come la digitalizzazione di tutte le procedure costituisca un passaggio fondamentale per la sanità pubblica, a cominciare dall’attuazione del Fascicolo sanitario elettronico», ha commentato l’assessore Saitta.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close