Personaggi & IntervisteTorino

Anche l’antropologo Enrico Comba, 63 anni, tra le vittime del Coronavirus

PINEROLO. Una grande perdita per la comunità scientifica e culturale piemontese: l’antropologo e storico delle religioni Enrico Comba è morto all’ospedale di Saluzzo dove ormai era ricoverato da più di un mese. Ad ucciderlo all’età di 63 anni è stato il Coronavirus.

Le sue condizioni, dopo un temporaneo miglioramento, era peggiorate tanto da richiedere il suo trasferito in Rianimazione. Nonostante le cure dei medici il professore pinerolese non ce l’ha fatta a battere il Covid-19.

Docente di antropologia all’Università di Torino, era il direttore del Museo di Arte Preistorica di Pinerolo. Studioso apprezzato anche all’estero, era stato allievo di Francesco Remotti e di Giovanni Filoramo. Il suo campo di studio privilegiato erano le popolazioni indigene del Nord America e sono numerose le sue pubblicazioni a riguardo. Proprio su questo tema, a febbraio di quest’anno, aveva tenuto alla Biblioteca Civica Alliaudi di Pinerolo la conferenza “Natura e Luoghi Sacri tra i Popoli Nativi Americani” con il professore Vesa Matteo Piludu dell’Università di Helsinki.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close