Novara

Ranieri a Novara con uno spettacolo tutto nuovo ricco di suggestioni

NOVARA. Il Teatro Coccia sarà gremito in ogni oridine di posto per lo spettacolo che Massimo Ranieri metterà in secamn mercoledì 9. L’artista napoletano torna a Novara  con una nuova edizione del suo spettacolo “Sogno e son Desto… in viaggio”, lo spettacolo ideato e scritto con Gualtiero Peirce. Ripsetto al passato lo show si arricchisce di nuove e brillanti suggestioni. Nuova è la scenografia, essenziale ed elegante;  nuovi segmenti teatrali con citazioni che attingono dalla letteratura e dalla poesia; nuovi monologhi, restituiti al pubblico con il consueto stile, intenso e giocoso al tempo stesso. E nuova è pure l’orchestra, composta da otto straordinari musicisti (Max Rosati  e Andrea Pistilli alla chitarra,  Flavio Mazzocchi  al pianoforte, Pierpaolo Ranieri al basso, Luca Trolli alla batteria, Donato Sensini ai fiati, Stefano Indino  alla fisarmonica e Alessandro Golini al violino);

Anche questo spettacolo, come molti altri messi in secan da Massimo Ranieri,  si celebra la forza degli umili, il coraggio di chi sa sognare e guardare alla vita con speranza e positività. Inevitabili – ricorrono spesso nei suoi monologhi – i riferimenti ai ricordi di un’infanzia vissuta in un clima di stenti e di difficoltà, ma con la dignità di chi vuole farcela. Anche il titolo scelto per lo show è ispirato da un ricordo di famiglia. Con tenerezza e commozione lo showman napoletano racconta del nonno pescatore che, alla sua curiosità di bambino, rispondeva come il mare fosse tanto bello e affascinante ma anche pericoloso, perché può tradire. Sognare sì – dunque – guardando alle stelle, immaginando e fantasticando, ma sempre restando attento e vigile, sveglio.

In più di due ore di spettacolo Massimo Ranieri si concede generosamente al pubblico con il suo caratteristico impulso passionale, conquistando gli spettatori con indiscusso, e soprattutto “completo”, talento: canta, ammalia, balla, interpreta canzoni con l’intensità che sempre contraddistingue le sue esibizioni, scherza con il pubblico, racconta barzellette e aneddoti, si esibisce in una spassosa sequenza di tip tap, diverte e si diverte.

 

Tags

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close