EnogastronomiaTorino

Si è conclusa con più di diecimila presenze la Terza edizione del Gourmet Expoforum

TORINO. Si è conclusa la terza edizione del Gourmet Expoforum, salone biennale a carattere professionale espressamente pensato per i settori Ho.re.ca. e Food & Beverage. L’evento, quest’anno ha avuto particolare prestigio grazie all’accoglienza data alle finali europee del Bocuse d’Or, la più importante competizione internazionale di alta cucina, e della Coppa del Mondo di Pasticceria, che negli stessi giorni si è tenuta all’interno del quartiere fieristico nel palazzetto Oval. In particolare, la sfida culinaria ha visto venti chef, in rappresentanza di altrettanti paesi, contendersi il titolo continentale, oltre ai dieci pass per la successiva prova mondiale del 17° Bocuse d’Or in programma a Lione nel gennaio 2019 nell’ambito del Sirha.

Tre giorni all’insegna del confronto fra professionisti del settore, una panoramica a tutto tondo sul mondo Ho.re.ca. e Food & Beverage, occasione di business, di confronto con le novità del mercato proposte dai 220 espositori, nonché di aggiornamento e formazione con gli 80 appuntamenti in calendario: è senza dubbio positivo il bilancio con cui chiude Gourmet Expoforum 2018, organizzato nel Padiglione 3 del Lingotto Fiere di Torino da domenica 10 a martedì 12 giugno.

Circa diecimila le presenze complessive registrate da domenica a martedì negli spazi del Lingotto Fiere, dove sono confluiti titolari e dipendenti di ristoranti, enoteche, bar, pizzerie, gelaterie, ma anche sommelier, distributori e rivenditori, tecnici, architetti, studenti ecc. attratti dalla possibilità di esplorare ambiti merceologici differenti, grazie alla presenza sia di tecnologie, macchinari, attrezzature, arredi e servizi, sia di prodotti per la ristorazione, bevande, vino, liquori, caffè, tè e infusi, pasticceria e gelateria.

Gourmet Expoforum, alla cui progettazione ha contribuito lo staff del Sirha Lyon, il salone internazionale di riferimento per la ristorazione organizzato anch’esso da GL events – titolare del format Bocuse d’Or e del polo fieristico torinese – si è quindi confermato quale concreta opportunità di relazione tra fornitori e operatori, in virtù del collaudato modello che affianca alla tradizionale area espositiva il palinsesto di incontri di approfondimento tematico.

E’ andata alla Svezia la selezione europea della Coupe du Monde de la Pâtisserie, la sfida fra maestri pasticceri del Vecchio Continente giunti a Torino per conquistare il pass alla Finale Mondiale di Lione nel 2019, a cui a nostra nazionale, detentrice del titolo, sarà presente di diritto al pari degli altri quattro migliori team del mondo. Martin Morand e Jessica Sandberg hanno convinto con le creazioni sul tema “Madre Natura”. A salire sul secondo e sul terzo gradino del podio sono rispettivamente il Belgio e la giovanissima coppia Svizzera, mentre anche la Poloniapartirà alla volta di Lione grazie a una “wild card” concessa dalla giuria. La stessa Polonia ha conquistato il premio speciale per la lavorazione dello zucchero, alla Russia è andato il premio per il cioccolato e alla Turchia quello per la sostenibilità.

L’edizione 2018 della Coppa Europa della Pasticceria è stata la prima a inaugurare un nuovo format: le cucine dei candidati erano aperte, in modo da permettere agli appassionati sostenitori una visibilità a 360°. La Coupe du Monde de la Pâtisserie ha inoltre proposto al pubblico diverse animazioni: presentazioni e interviste di grandi chef pasticceri italiani e partner, assaggi alla cieca, degustazioni di gelato ed eccezionali dimostrazioni di chef.

Tutte le info sul sito www.gourmetforum.it/3/info/il-salone

Tags

Simona Azzinnari

Laureata in Scienze del Turismo, ha collaborato con la redazione web di TorinoGiovani, occupandosi di organizzazione e implementazione di nuovi contenuti e gestione di pagine social. E' appassionata di viaggi, turismo e gastronomia.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close