Economia, Lavoro, IstruzioneTorino

Scambio di referenze per creare nuove opportunità: è nato a Torino un nuovo capitolo BNI

TORINO. Da martedì scorso a Torino è attivo un nuovo Capitolo torinese di BNI Italia (Business Network International). E’ il trentesimo ed è stato battezzato Mozart, in onore del grande musicista austriaco al quale è universalmente riconosciuta la creazione di composizioni di straordinario valore artistico. Il Capitolo Mozart è stato presentato ufficialmente a Villa Sassi davanti ad una nutrita e attenta assemblea di imprenditori e liberi professionisti interessati ad entrare a far parte della grande famiglia BNI che al mondo conta 240 mila membri suddivisi in più di 8.000 capitoli in oltre 70 Paesi al mondo. Tanto per fare qualche numero e comprendere la portata di questo network che opera attraverso il marketing etico, i membri di BNI nel 2017 si sono scambiati tra loro qwuasi 9 milioni di referenze che hanno generato complessivamente un volume di affare di oltre 11,2 miliardi di euro.

Margherita Mosca

A presentare il nuovo capitolo è stata l’Assistant DirectorMargherita Mosca che ha ripercoso un po’ la storia del network a partire dalla sua fondazione avvenuta nel 1985 ad opera di Ivan Misner, un imprenditore che si era trovato improvvisamente in difficoltà per aver perso un’importante commessa. Partendo da un gruppo di circa 40 imprenditori, Misner diede vita a una sorta di circolo fine a se stesso, ma la richiesta di ingresso di posizioni tra di loro simili lo convinse a sostenere la nascita di nuovi capitoli. Da allora questi ultimi si sono ben presto moltiplicati. «I membri del Mozart – ha ribadito Margherita Mosca – si dedicano a creare relazioni di successo per raggiungere, insieme, traguardi ambiziosi e concreti. L’impegno è quello di aiutarsi e crescere insieme, formandosi nell’ambito del marketing referenziale, ispirandosi a valori condivisi. Tutti, indistintamente, ci impegniamo a dare il nostro contributo per cambiare il modo di fare business, anche nel nostro territorio».

Oltre all’Assistant Director si sono presentati, ad uno ad uno, tutti coloro che hanno deciso di aderire al Capitolo Mozart: imprenditori e liberi professionisti decisi ad aumentare il loro business, tramite un programma basato sul passaparola strutturato, positivo e professionale, in grado di sviluppare relazioni significative e a lungo termine con altri imprenditori e professionisti. Fanno parte del nuovo Capitolo 23 diverse professionalità: un fotografo, un editore, un assicuratore, un consulente finanziario, un dottore commercialista, ma anche chi si occupa di web, di comunicazione e grafica, di sicurezza sul lavoro. E, anche, chi è esperto di trattamento e difinfezione delle acque, alcuni avvocati (più d’uno, in realtà, in quanto operanti in diversi settori: dal diritto penale a quello di famiglia, ancora al diritto d’impresa), un agente immobiliare. E altri, ancora. Complessivamente 23 soci fondatori che nell’arco di poche settimane cresceranno per formare un capitolo coeso e completo. Tutti i martedì mattina s’incontreranno per scambiarsi idee su come far crescere reciprocamente il business collettivo. E ogni volta ogni partecipante potrà portare alcuni ospiti con lo scopo di allargare la cerchia di conoscenze e facilitare così l’attività lavorativa e gli affari del gruppo.

Il 20 novembre i membri avvieranno le riunioni operative settimanali che si terranno alle 7 di ogni martedì al Circolo della Stampa di corso Stati Uniti 27, a Torino. I visitatori potranno partecipare solo su invito.Per avere informazioni scrivere all’Assistant Director: mosca@bni-italia.it.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close