Economia, Lavoro, IstruzioneVercelli

Reintegrato il lavoratore alla Sacal di Carisio, la Fiom: “Un risultato importante”

CARISIO. La Sacal di Carisio  ha deciso di recedere dal licenziamento di Alex Vallerboito, il lavoratore che aveva raccontato ai giornali i particolari di un incidente avvenuto nella fonderia. L’accordo tra azienda e Fiom è stato raggiunto oggi. Vallerboito, responsabile dei lavoratori per la sicurezza nell’azienda vercellese, è stato reinserito con effetto immediato. Lo rendono noto, in un comunicato congiunto, Api Novara Vco Vercelli e Valsesia, Sacal, Cgil e Fiom. La società di Carisio ribadisce «il massimo impegno a continuare a fare corposi investimenti, per garantire la sicurezza in azienda”, mentre il sindacato “riconosce tale impegno ritenendo che il miglioramento della sicurezza sia tema di confronto continuo» .

La Fiom ribadisce che si tratta di  «un risultato importante in quanto ribadisce che l’effettivo impegno per garantire corrette misure di sicurezza nei luoghi di lavoro passano attraverso il riconoscimento del ruolo e della funzione degli Rls… Si è chiusa la drammatica vicenda con la volontà da parte dell’impresa Sacal Spa di aumentare il proprio impegno per la prevenzione in un rapporto positivo con la rappresentanza sindacale. A fronte del drammatico evidenziarsi ogni giorno di una scarsa prevenzione nelle imprese che produce infortuni sempre più numerosi e spesso con vite che vengono spezzate, con questo accordo si intraprende la strada di un rapporto positivo tra le imprese e le proprie rappresentanze sindacali, che è un modo per poter ottenere risultati utili per la garanzia di un lavoro sicuro e di un’efficace tutela della salute dei lavoratori».

Sicuramente il loro peso nel reintegro lo hanno avuto la mobilitazione e la lotta dei lavoratori delle aziende di Vercelli  che hanno avuto anche il sostegno dei metalmeccanici di tutta Italia. Sabato scorso  400 lavoratori si erano trovati per un sit-in sotto la sede della Prefettura vercellese sabato scorso.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close