Cultura & SpettacoliTop NewsTorino

Quando a teatro il Natale diventa poesia e solidarietà

Monginevro Cultura, giovedì 19 dicembre, porterà la sacra rappresentazione Betlemme in Torino alla sala multifunzionale della struttura per anziani “Cit Turin, Anni Azzurri”, di via Delleani 19, a Torino

Commozione e ironia, sorrisi e tenerezza, e un invito a meditare più profondamente sul significato del Natale. La prima della sacra rappresentazione Betlemme in Torino è andata in scena, a cura della Compagnia “Gli Instabili di Torino”, ieri (domenica 15) nel Piccolo Teatro delle Officine Folk di Via Luserna 8, a Torino, su iniziativa dell’associazione Monginevro Cultura.

Quest’opera, in prima assoluta a Torino, in lingua italiana e piemontese, è un mix di tradizione cristiana e di rilettura della Natività in chiave contemporanea, ed è ispirata ai testi di una commedia scritta nel 1887 da don Ilario Maurizio Vigo, curato della chiesa torinese di Santa Giulia, dall’omonimo titolo, Betlemme in Torino (ovvero la rappresentazione drammatica della Nascita del Salvatore). Ai dialoghi originali, attinti dall’opera ispiratrice, sono stati innestati brani poetici e in prosa, in italiano e in piemontese, di Guido Gozzano, Nino Costa, don Benvenuto Fortunato, e di Sergio Donna.

Le scenografie e le illustrazioni sono di Guido Moro. Le musiche, di Beppe Novajra. Le voci recitanti sono di Sergio Donna, Loredana Ferrero, Anna Perrini e Andrea Tartari. La revisione dei testi ottocenteschi in lingua piemontese della commedia originale è stata curata di Giampiero Levi Capello.

La sacra rappresentazione Betlemme in Torino sarà replicata per fini benefici e solidali nella sala multifunzionale della struttura Cit Turin (Anni Azzurri), di via Delleani 19, giovedì 19 dicembre, alle ore 16. Gli ospiti anziani della Casa di Riposo, nell’imminenza delle Festività di fine anno, saranno coinvolti nella magica atmosfera natalizia che Monginevro Cultura regala loro ogni dicembre ormai da diversi anni: quando il teatro, a Natale, diventa poesia, ma anche… solidarietà.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close