Cronache & AttualitàTorino

Passaggio a livello aperto a Borgone di Susa, il macchinista evita la tragedia

SUSA. Le sbarre del passaggio a livello sono alzate, ma il treno regionale diretto a Torino passa lo stesso. E’ avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 1 giugno, sulla linea Torino-Bardonecchia, a Borgone di Susa. Un treno regionale è passato con le sbarre del passaggio a livello sollevate per un guasto tecnico e il caso, documentato su Facebook da un video pubblicato da un automobilista, ha suscitando non poca apprensione, a una decina di giorni dall’incidente in Piemonte a Caluso (Torino) dove un regionale era finito contro un tir con trasporto eccezionale rimasto bloccato tra le sbarre. Nell’incidente di Caluso due persone sono morte, il macchinista del treno e l’autista della scorta del Tir, 23 sono rimaste ferite (la capotreno in modo grave).

Trenitalia, tuttavia, precisa che nel caso di Borgone non ci sono stati rischi per le persone: il macchinista, avuta la segnalazione del guasto al passaggio livello, ha rallentato e ha fermato prima del passaggio a livello, facendolo ripartire solo a velocità ridottissima dopo avere suonato l’avvisatore acustico ed essersi sincerato che non vi fosse alcun tipo di rischio. «C’è stato un guasto tecnico al passaggio a livello in questione alle 19.34 – spiegano dalla Ferrovie -. Dalla sala operativa è arrivata la segnalazione a tutti i treni che transitavano sulla linea ferroviaria Torino-Modane. Ai macchinisti sono state date tutte le prescrizioni per garantire il viaggio in sicurezza, in questi casi devono rallentare la marcia, in modo da avere la garanzia di effettuare il transito senza rischi. È transitato solo quel treno in tali condizioni e con le sbarre alzate».

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close