Torino

Oltre 5.000 presenze alla Cavallerizza al Festival della Psicologia

TORINO. Con oltre cinquemila presenze si è concluso il quarto Festival della Psicologia. Per tre giorni a Torino si sono dati appuntamento psicologi, psicoanalisti, scrittori, giornalisti e filosofi per interrogarsi sul tema della paura. Tema di questa edizione è stata la paura e come superarla. Soddisfatti gli organizzatori per la riuscita della manifestazione e per il largo consenso di pubblico intorno a temi di cruciale attualità.
Nei diversi incontri in calendario ospitati alla Cavallerizza Reale si è radunato un pubblico attento e interessato ad approfondire problematiche di grande attualità come paura, violenza e terrorismo, fenomeni ormai parte integrante della nostra vita che oggi è necessario comprendere per non rimanerne schiacciati.
In programma momenti di riflessione: tre lectio magistralis che hanno affrontato “Chi sono e cosa vogliono i terroristi”, “Violenza e terrore”, “Donne, Islam e violenza”;  due conversazioni a tre voci che hanno esaminato il rapporto tra trauma e perdono e la possibilità di prevenire la violenza; sei dialoghi che hanno visto confrontarsi diversi saperi, mondi e religioni e lo spettacolo teatrale Edipo Re.
Anche l’aspetto “social” legato al Festival ha ottenuto lusinghieri risultati: oltre 9.000 follower su Facebook e un seguito su LinkedIn più che raddoppiato nei giorni del festival.

Ernesto Bodini

Da 30 anni svolge un’intensa attività di free-lance in vari settori: medico-scientifico, socio-sanitario e socio-assistenziale. Come addetto stampa, moderatore e relatore ha preso parte a convegni, congressi, workshop, giornate di studio, master e conferenze in ambito culturale, sociale e soprattutto medico-scientifico. È consulente e punto di riferimento per associazioni e organizzazioni di volontariato.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close