AstiCultura & Spettacoli

Monferrato on stage, ad Asti si chiude con “La più grande notte delle chitarre”

Ricky Portera; sotto, Maurizio Solieri

ASTI. “Monferrato on stage” chiude l’estate con una serata all’insegna della musica di qualità e della beneficenza: venerdì 21 settembre alle ore 21 ad Asti in piazzale Fabrizio De Andrè sarà infatti ospitato il collaudato format “La notte delle chitarre” ribattezzato per l’occasione La più grande notte delle chitarre – Monferrato on stage.

La rassegna, che ha animato dodici comuni astigiani, si concluderà venerdì 21 settembre, giorno dell’equinozio d’autunno, e sarà proprio Asti ad ospitare la tredicesima tappa con grandi chitarristi nazionali e internazionali.

«Questa rassegna dall’anima informale ma trainante e coinvolgente sotto il profilo emotivo ha centrato in pieno l’obiettivo: mettere in luce il Monferrato facendo divertire le persone e celebrando il nostro territorio con tutte le sue eccellenze – commenta Cristiano Massaia, sindaco di Aramengo e promotore dell’iniziativa unitamente agli altri sindaci e Pro loco dei paesi interessati -. Nella “Notte” astigiana ogni Comune sarà rappresentato da un chitarrista, in un gemellaggio simbolico e solidale».

Ecco gli abbinamenti della serata:  Stef Burns (da Los Angeles, chitarrista di Vasco Rossi, Huey Lewis and the News, Alice Cooper) con Baldichieri ; Matt Backer (da New Orleans, chitarrista di Elton John, Joe Cocker, Paul Young, Julian Lennon e altri) con Valfenera; Maurizio Solieri (Vasco Rossi, Steve Roger Band)  con Aramengo; Giuseppe Scarpato (Edoardo Bennato) con Castagnole Monferrato; Ricky Portera (Lucio Dalla, Stadio) con Tonco, Max Cottafavi (Ligabue); Callianetto frazione di Castell’Alfero con Luca Colombo (Rai, Ramazzotti, Antonacci, Nek) con Ferrere; Giacomo Castellano (Gianna Nannini, Piero Pelù) con Cocconato; Mario Schilirò (Zucchero) con Roatto; Davide Luca Civaschi “Cesareo” (Elio e le storie tese) con Piea; Andrea Cervetto (New Trolls) con Passerano Marmorito);Federico “Fede” Poggipollini (Ligabue) con Cantarana.

Il format musicale “La più grande notte delle chitarre” sarà una sorta di “palio dei chitarristi” con dodici artisti – così come sono state dodici le serate di Monferrato on stage 2018 – protagonisti del collaudato format in una inedita versione “extra large” ricca di sorprese e con un obiettivo rivolto al sociale.“La più grande notte delle chitarre – Monferrato on stage” vede al timone la band “Custodie cautelari” di Ettore Diliberto con un concerto di circa 3 ore. La band dell’istrionico leader Diliberto, alla chitarra e voce, si esibirà nella sua versione “legacy” con Alex Polifrone alla batteria, Anna Portalupi al basso, Salvatore Bazzarelli alle tastiere e Nicola Denti. A questa formazione si aggiungono i cinque coristi: Francesca De Bonis da Roma, Emy Guerrisi e Max Lo Buono da Genova, Simona Sorbara da Torino, Andrea Paone e Roby Cantafio da Milano.

Il biglietto, al prezzo di 10 euro è acquistabile presso l’ATL di Asti e nei dodici Comuni aderenti.

Tags

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close