Cultura & SpettacoliTorino

Mercoledì 11 a Collegno, di scena “Lo Stato Sociale” e la band torinese “Eugenio in via di Gioia”

COLLEGNO. Mercoledì 11 luglio alle ore 21  Lo Stato Sociale e Eugenio in Via Di Gioia saliranno sul palco del Flowers Festival per la seconda giornata di spettacolo.

ll 2018 è l’anno de Lo Stato Sociale, collettivo bolognese composto da Albi, Bebo, Carota, Checco e Lodo. A febbraio partecipano al 68° Festival di Sanremo con il brano “Una vita in vacanza” che riscuote grande successo di pubblico e critica piazzandosi al secondo posto nella competizione e vincendo il premio della sala stampa Lucio Dalla. “Una vita in vacanza” anticipa il nuovo progetto discografico della band “Primati”; la prima “raccolta differenziata” della band impreziosita da tre brani inediti e una totale riscrittura di un grande classico come “Sono così indie”. Dopo la fortunata avventura Sanremese “Una vita in Vacanza” diviene il singolo più venduto in Italia per due settimane consecutive e ottiene la certificazione di disco di platino Fimi in meno di tre settimane dalla sua pubblicazione. Ad aprile Lo Stato Sociale torna a fare la cosa che ama di più, esibirsi di fronte al proprio pubblico, partendo per un erasmus musicale per i principali club spagnoli. Siviglia, Valencia, Barcellona, Madrid e Bilbao sono le mete di questo inedito tour mediterraneo. La Spagna è solo l’antipasto di un tour estivo Italiano, dove la band suonerà in alcune delle più importanti rassegne musicali del nostro paese tornando anche in alcuni luoghi fondamentali nella loro crescita come Torino, dove nel 2012, ancora prima del lancio del loro album d’esordio, vinsero la seconda edizione del Premio Fred Buscaglione. Lo Stato Sociale, a conferma del proprio nome, non ha mai nascosto nelle proprie canzoni l’attenzione e il bisogno di raccontare temi d’attualità, dal costume alla politica. Nel corso della propria carriera la band si è esibita sui palchi dei più prestigiosi club d’Italia ma anche di moltissimi centri sociali a cui deve larga parte dei propri esordi.

Ironici, divertenti ed impegnati, gli Eugenio in via di Gioia sono una formazione torinese attiva dal 2012 e premiata dal Premio Buscaglione. Eugenio Cesaro (voce), Emanuele VIA (tastiere), Paolo DI GIOIA (batteria). Il bassista non ci stava nel nome e così lo hanno messo nel titolo del loro disco d’esordio, Lorenzo Federici, datato dicembre 2014. Così ha esordito sulla scena musicale italiana il giovane quartetto torinese riuscendo ad affermarsi in poco tempo tra le più interessanti realtà musicali a livello nazionale e ora in tour per la presentazione live del nuovo e secondo disco “Tutti su per Terra” uscito il 14 aprile 2017 e prodotto da Fabio Rizzo (Dimartino, Niccolò Carnesi) e Marco Libanore. Nove brani che partendo dalla tradizione cantautorale italiana la contaminano con il nu-folk inglese e americano di questi ultimi anni. Nove brani che dipingono un mondo stralunato, dove le prospettive si ribaltano come ricorda lo stesso Atlante sulla copertina del disco, che non regge più la volta celeste, ma in modo tragicomico, rimane schiacciato sopra il pianeta. Ed è proprio una relazione rivoluzionata, a testa in giù, quella tra uomo e mondo raccontata nelle nove tracce che compongono il lavoro. L’album racconta i rapporti tra cervello e tecnologia, tra informazione e formazione, tra coscienza personale e opinione collettiva, tra umanità e natura.

Apertura dei cancelli alle ore 19. Biglietti disponibili su www.mailticket.it al costo di 15 euro.

Tags

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close