Eventi, Sport & Tempo LiberoTorino

“Libri in Luce” ad Alpignano: tre giorni dedicati a scrittori, artisti, case editrici

ALPIGNANO. La quarta edizione di Libri in Luce torna al Movicentro di Alpignano, in piazza Robotti, da venerdì 9 a domenica 11 novembre, portando in luce l’amore. Durante l’inaugurazione, che si terrà venerdì alle ore 18, saranno presentati i libri che parlano di tutti i tipi di sentimenti, dalla gioia al dolore, passando attraverso a ciò che sta in mezzo.

Gabriele Molinari e, in alto, Beppe Gandolfo

In programma a questa festa del libro a ingresso gratuito, organizzata da Lettera Ventitré in collaborazione con il Comune di Alpignano, ci sono 23 incontri, ciascuno introdotto da un titolo che miscelerà due sentimenti diversi, ma legati ai libri di cui si discuterà, grazie alla direzione artistica dei giornalisti Salvo Anzaldi e Chiara Priante. Artisti, scrittori, editori, condivideranno, tra gli stand allestiti, nuove pubblicazioni, best seller, libri sul Piemonte, oltre a quelli riguardanti il tema di quest’anno.

Elena Accati

In calendario, quindi, sono previsti: gli incontri con le scuole nella mattina di venerdì 9 novembre, in cui saranno presenti i giornalisti Darwin Pastorin e Franco Borgogno; l’inaugurazione alle ore 18 con Carla Ricci, e la lectio magistralis “È una gioia e una sofferenza. L’amore visto al cinema, l’amore visto dal cinema” di Gabriele Molinari, avvocato, consigliere regionale, amante e conoscitore del cinema, il pimo a proporre la rialfabetizzazione emotiva ai ragazzi di quinta superiore, un progetto unico in Italia.

Claudio Marinaccio

Proseguendo, sabato 10 novembre la cerimonia di premiazione delle “Maestre del cuore” di Alpignano avrà come madrina la professoressa Elena Accati e farà da prologo alla presentazione del primo dei quaderni dell’Ecomuseo Cruto e, a seguire, i lavori di Teresa Scalzo, Elena Occleppo, Fabio Balocco e Osvaldo Vernero che apriranno il pomeriggio, oltre a quelli di Clara Caroli e Roberta Bonara. E ancora, Claudio Marinaccio, Aharon Quincoces, Ugo Splendore, Ugo Lucio Borga, fotoreporter di guerra, e Lodovica Gullino, prima donna a ricevere titolo di titolo di “Fellow” dalla Società Internazionale di Patologia Vegetale. I Rudi Mathematici e Matthew Waters, poi, introdurranno l’appuntamento conclusivo con Olimpia Orioli, cittadina onoraria di Alpignano, che da 30 anni attende giustizia per la morte del figlio, Luca Orioli, ucciso a Policoro nel 1988.

Maurizio Blini

Domenica 11 novembre sarà la volta dei laureati di Alpignano, i quali riceveranno un riconoscimento sullo sfondo della graphic novel di Salvatore Renna che ricorda la figura di Rosario Livatino, il “giudice ragazzino” ucciso dalla mafia nel 1990. Si proseguirà con i libri di Barbara Sessini, Giovanni Floccari, Mario Catania, Nazzareno Lasagno, Mariapaola Perucca, Valeria Massa, Giuseppina Valla, Maria Concetta Di Stefano, Marco G. Di Benedetto, Patrizia Durante, Maurizio Blini. Inoltre, Beppe Gandolfo, volto storico del Tg5, accenderà un focus tutto granata con i suoi libri su Emiliano Mondonico e Gigi Meroni, e altri sull’epopea di Fausto Coppi, in attesa del centenario della nascita nel 2019, e un simpatico derby in lingua piemontese tra Toro e Juventus. Libri in Luce terminerà quindi con le “maestre d’Italia” di Bruna Bertolo, un viaggio dalle maestrine dalla penna rossa alle insegnanti dei nostri giorni.

Patrizia Durante

 

Clara Caroli

 

 

Tags

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close