AlessandriaEconomia, Lavoro, Istruzione

Le imprese rosa alessandrine sono al primo posto in regione

ALESSANDRIA.  Secondo una recente analisi svolta dalle Camere di commercio del Piemonte, le imprese femminili dell’Alessandrino sono al primo posto in regione. In pratica un’impresa su 4 (il 23 per cento per l’esattezza) è in mano a delle donne. Operano soprattutto nel settore del commercio (249 imprese), altre attività di servizi (154) e attività dei servizi di alloggio e ristorazione (136). Dati alla mano, su un totale di 43.292 sono in tutto 10.097 quelle femminili. Numeri che collocano l’Alessandrino al primo posto in tutto il Piemonte nonostante un tasso di crescita complessivo nel 2017 dell’1.6%. I settori più rosa in provincia sono il commercio (25% del totale) e l’agricoltura (23% del totale), entrambi tuttavia segano un calo nel raffronto con il 2016, rispettivamente dello 0.7% e 5.8%.

La provincia di Alessandria, come numero di imprese femminili, eccelle nel raffronto con gli altri territori piemontesi.  La forma giuridica più ricorrente, per le imprese femminili, è quella individuale (71%), seguita dalle società di persone e, a pari peso percentuale, dalle società di capitali. Tuttavia se il tasso di crescita è negativo per le imprese individuali e le società di persone, raggiunge un +5,1% per le società di capitali, la cui crescita è segno costante del processo di graduale strutturazione delle nostre imprese per far fronte al mutamento e alle sfide del mercato.  Ancora debole invece l’impronta giovane visto che le imprese femminili giovanili sono 972, pari al 10% del totale imprese femminili.

Piero Abrate

Giornalista professionista, è direttore responsabile di Piemonte Top News. In passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. E’ stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close