Economia, Lavoro, IstruzioneVercelli

In 400 marciano a Vercelli per protestare sul licenziamento del sindacalista

VERCELLI.  Una manifestazione a sostegno di Alex Villaboito, il sindacalista della Fiom licenziato  dalla ditta Sacal Alluminio di Carisio, si è tenuta oggi a Vercelli. Vi hanno partecipato  oltre 400 persone che hanno attraversato le strade del centro cittadino al grido “Reintegrate Alex!”. La manifestazione, organizzata dalla Fiom Cgil Vercelli Valsesia e dalla Camera del Lavoro Vercelli Valsesia per sensibilizzare tutta la cittadinanza sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, ha chiesto a gran voce il reintegro del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza della Sacal di Carisio. Villarboito era stato licenziato il 2 maggio perché aveva denunciato le precarie condizioni di lavoro in azienda ai media, in seguito all’infortunio di un operaio dell’azienda. Prosegue anche la raccolta di firme sulla petizione che ne chiede il reintegro immediato. Sono state raccolte 300 adesioni.

«Sulla sicurezza non staremo mai zitti. Questa è soltanto una delle prime iniziative con cui chiediamo il reintegro immediato di Alex in Sacal. Ma non ci fermeremo qui!» hanno dichiarato Luca Quagliotti, segretario generale della Camera del Lavoro di Vercelli e Ivan Terranova, segretario generale della Fiom Vercelli che, sul finire della manifestazione, sono stati ricevuti in Prefettura. La prossima settimana si terrà  un incontro sulla vertenza sempre in Prefettura, mentre la Regione ha convocato  il 17 maggio a Torino i vertici dell’azienda di Carisio.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close