Torino

Il genocidio in Sudan nel reportage del fotogiornalista Borga

TORINO.  Dopo due anni dall’ultima mostra, dedicata alla guerra d’Ucraina, torna a esporre presso Paola Meliga Art Gallery di via Maria Vittoria 46/D a Torino il fotogiornalista Ugo Lucio Borga, con un reportage realizzato in Sud Sudan. La mostra, dal titolo South Sudan: Walk or die – The forgotten genocide, s’inaugurerà il 3 maggio alle ore 18 e proseguirà sino al 15 giugno.

Il conflitto in Sud Sudan ha provocato il più grande esodo della storia, in Africa, dal genocidio in Rwanda. È una guerra segnata da atrocità e massacri su base etnica. Secondo l’Unicef, sono oltre 19.000 i bambini reclutati nel conflitto, 250.000 sono a rischio di morte imminente per fame, 2,4 milioni sono costretti a fuggire. La guerra civile del Sud Sudan ha provocato una delle più gravi crisi umanitarie nel mondo. I combattimenti infuriano in tutto il Paese: I soldati della missione Unmiss non sono in grado di proteggere i civili, venendo meno al loro mandato. Molti giornalisti sud sudanesi sono stati incarcerati, torturati, uccisi. Secondo l’Oms, oltre il 40 per cento della popolazione è affetta da PTSD (Sindrome da stress post-traumatico) a causa delle violenze subite.

La mostra si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 15,30 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19. Lunedì e festivi chiuso. In contemporanea all’inaugurazione sarà presentato l’ultimo libro  dell’autore “La luna si nasconde – Diari dall’Africa in guerra” con la prefazione di Marco Maggi pubblicato dalle Edizioni MarcoValerio.

Info:011.2079983 –  paolameliga@libero.it

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close