Asti

I turisti del Nord Europa prediligono la collina astigiana

ASTI. Mercoledì 11 aprile si è concluso Stati generali del turismo per il Piemonte, un focus su Valle Bormida e Monferrato che ha messo a confronto diversi operatori ed enti del territorio. E’ emerso che la regione Piemonte viene scelta sempre di più come metà turistica dagli stranieri, in particolare da Svizzera, Germania e Benelux. Le presenze sul territorio sono salite a 528.458,  rispetto a 489.611 nel 2016. I tempi di permanenza sono di almeno 3 giorni, e i mesi con maggiori visitatori giugno e luglio. Le zone più frequentate sono l’Astigiano, l’Alessandrino, le Langhe e il Roero. Risultano in crescita gli arrivi anche in Valle Bormida e Monferrato.

Tutto ciò è dovuto principalmente al fatto che i turisti siano sempre più orientati a prediligere una vacanza nel verde, a contatto della natura, all’insegna della sostenibilità e che possa essere vissuta attraverso sensazioni ed emozioni. Anche una ricerca su TripAvisor conferma questa tendenza, evidenziando che, almeno il 30% dei viaggiatori, sceglie la destinazione tenendo conto anche del livello di sostenibilità. Dal punto di vista turistico, il Piemonte ha davvero tanto da offrire, è necessario solo formare al meglio gli operatori del settore affinchè offrano un servizio di accoglienza turistico, all’altezza delle bellezze naturali presenti sul terrirorio.

 

Simona Azzinnari

Laureata in Scienze del Turismo, ha collaborato con la redazione web di TorinoGiovani, occupandosi di organizzazione e implementazione di nuovi contenuti e gestione di pagine social. E' appassionata di viaggi, turismo e gastronomia.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close