MusicaTorino

Flowers Festival: si apre con Chinese Man e C’Moon Tigre

COLLEGNO. Sono i Chinese Man e C’Moon Tigre ad aprire il Flowers Festival, stasera, giovedì 27 giugno alle ore 21. Per chi non li conoscesse, possiamo dire che i Chinese Man sembrano usciti da un film. Dietro questo nome c’è un collettivo di artisti francesi di base a Marsiglia. Non solo musicisti ma, video artisti, performers, produttori. Una trentina di persone raccolte intorno al nucleo del trio formato dai djs Zè Mateo e High Ku e dal beatmaker Sly.

Chinese Man

Il collettivo ha fondato una propria etichetta discografica che partendo dalle prime autoproduzioni in poche copie è arrivata al successo mondiale con “I’ve Got That Tune” la hit scelta da Mercedes Benz per uno spot, grazie ai diritti della quale il gruppo apre la sua etichetta, la Chinese Man Records. Il primo prodotto dell’etichetta è proprio l’album di debutto del 2007, una raccolta di tre EP precedenti intitolato “The Groove Sessions Volume 1”, che li porta al successo nazionale e alla partecipazione, nel corso della loro carriera, a numerosi festival francesi e internazionali. Nel 2011 esce l’album “Racing with the Sun”, che raggiunge il ventesimo posto in classifica in Francia. L’anno successivo uscirà “Remix with the Sun”, album contenente versioni alternative di alcuni dei brani di Racing.

C’Moon Tigre

Nel 2014 il gruppo partecipa al Montréal International Jazz Festival, in Canada. L’album “Shikantaza” esce nel 2017 e si piazza diciottesimo nella classifica francese, il miglior risultato ad oggi per il gruppo. Gli artisti del collettivo definiscono la propria musica come hip hop con aggiunta di bassi. Abbastanza schematica per definire la capacità di partire dalla musica nera della golden age per andare a innestarci suoni del mondo, suggestioni swing, world, dance. Racines (Bdc/!K7/Audioglobe) è il titolo del nuovo album, una parola francese che significa radici, laddove le radici sono quelle musicali in cui piedi, testa e cuore dei C’mon Tigre sono immersi e da cui, con i loro brani contaminati, spiccano il volo per creare ambientazioni sonore inedite.

Biglietti in vendita su www.flowersfestival.it/tickets-2019 al costo di 20 euro.

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close