LibriTorino

Farinetti: io amo Milano, ma il vero salone del libro rimane quello torinese

TORINO. Il patron di Eataly nell’intervenire al Salone, in occasione della presentazione del libro di Piergiorgio Odifreddi, “La democrazia non esiste”, edito da Rizzoli,
ha avuto parole di elogio per l’edizione numero 31 della rassegna torinese: «Sempre ricca di sorprese e di iniziative, che crescono di anno in anno. Complimenti a tutti. Questo è il Piemonte che non molla mai». E l’imprenditore torinese ha colto l’occasione anche rispondere ai concorrenti milanesi: «Io adoro la città della Madonnina e tutto ciò che la fa grande, la moda, il design, l’eleganza, l’industria e tanto altro ma voglio dire al sindaco Sala e agli organizzatori di Tempo di Libri che il vero salone dedicato al libro è questo. Che è straordinario e irriproducibile. E che non è il caso di contrastarlo in nessun modo. Ognuno ha le sue specialità».

«Al mio amico e ottimo sindaco Sala – ha aggiunto Farinetti – vorrei anche dire che non era forse il caso di organizzare un evento sul Food (Milano Food City, ndr) mentre a Parma si tiene Cibus. Mi ripeto, forse è bene rispettare la storia e le competenze. C’è spazio per tutti, senza pestarsi i piedi».

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close