Economia, Lavoro, IstruzioneTop News

E-commerce in ascesa, servono nuovi spazi per lo stoccaggio delle merci

Abbiamo assistito in queste ultime settimane ad una crescita esponenziale dell’e-commerce, come conseguenza della necessità per nuove fette di utenti di acquistare alimenti e prodotti attraverso i canali digitali.

Piccole, medie e grandi aziende si sono quindi dovute adeguare, reinventando e rimodellando i sistemi di produzione, stoccaggio e spedizione.

Per far fronte ad una domanda in continuo aumento servono magazzini, centri di smistamento ed hub logistici efficienti e capaci di evadere in poco tempo le richieste.

Questi grandi spazi devono nascere nei centri delle città, o comunque nelle zone limitrofe per garantire spedizioni veloci.

Eric Veron, fondatore di Vailog (società specializzata nello sviluppo immobiliare industriale), in una recente intervista al Sole 24 Ore ha spiegato la strategia della sua azienda basata sulla ricerca di nuove aree per l’e-commerce.

Una prima soluzione è rappresentata dai Big box, spazi distanti non più di 30-50 chilometri dalle città con dimensioni che partono da 20.000 fino a 200.000 metri quadrati.

Ci sono poi gli spazi di logistica urbana che oscillano tra i 4.000 ed i 15.000 metri quadri.

Infine i cosiddetti city logistic, aree inserite nel territorio urbano con dimensioni che vanno da 500 a 2.000 metri quadrati.

Ognuna di queste soluzioni si adatta perfettamente alle esigenze di piccole, medie e grandi imprese.

La necessità di trovare nuove aree per il commercio online può favorire la riconversione e la riqualificazione di vecchi edifici. Parcheggi coperti, ex cinema, palestre o altri immobili in prossimità dei centri urbani possono essere trasformati in grandi magazzini, che consentono di raggiungere rapidamente il destinatario della spedizione.

Stanno nascendo addirittura spazi misti, dove residenze private, uffici ed aree commerciali convivono tranquillamente con piccoli o grandi magazzini, situati solitamente a pian terreno o nell’interrato.

Il settore della logistica sta subendo una profonda trasformazione ed innovazione, e richiede nuovi elementi che devono essere pensati in ottica smart, per migliorare i processi di spedizione e di stoccaggio.

Bisogna quindi ottimizzare gli spazi all’interno dei magazzini, scegliendo prodotti di packaging altamente performanti e capaci di ridurre l’ingombro. Più spazio a disposizione significa una maggiore possibilità di stoccaggio e più libertà di movimento per gli addetti ai lavori.

In tale ottica, le scatole di RAJA, gruppo specializzato nel packaging, rappresentano una soluzione salva-spazio vincente per incrementare le prestazioni di ogni deposito e rendere più veloci i processi di imballaggio e di spedizione.

Scatole di cartone a un’onda, a due onde, a tre onde, bianche e termiche, sono solo alcune delle soluzioni innovative disponibili sul portale del brand, che mixa sapientemente assortimento e qualità.

I prodotti RAJA assicurano affidabilità, resistenza e performance elevate per ogni esigenza, oltre a rispondere agli standard di ecosostenibilità richiesti a livello normativo.

Una produzione eco-friendly innanzitutto riduce l’impatto ambientale, ma abbatte anche i costi di produzione, in quanto ricicla materiali plastici a beneficio della natura e del portafoglio.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close