Biella

Don Roberto Farinella è il sedicesimo vescovo della chiesa biellese: l’annuncio stamane

BIELLA. Papa Francesco ha accettato la rinuncia  presentata da monsignor Gabriele Mana, e ha nominato come nuovo vescovo di Biella don Roberto Farinella, 50 anni, proveniente dalla diocesi di Ivrea, finora parroco della cattedrale eporediese. L’indiscrezione, che stava girando da alcune ore in città, ha trovato conferma stamane alle 12 in cattedrale dove il vescovo uscente ha convocato tutti i parroci della zona.

Don Farinella sarà così il sedicesimo vescovo della chiesa biellese. Cancelliere vescovile di Ivrea, diocesi retta dal biellese monsignor Edoardo Cerrato, è stato anche direttore della testata Risveglio Popolare. Un’esperienza che ben si sposa con gli interessi della curia locale nel bisettimanale Il Biellese. Nato nel 1968 a Castellamonte (To), dopo il diploma di maturità nell’Istituto tecnico commerciale di Cuorgnè (To), è stato accolto nel Seminario diocesano di Ivrea ed ha frequentato il quinquennio filosofico-teologico presso la Federazione interreligiosa studentati teologici di Torino. Dal settembre 1993 al 1996 è stato alunno dell’Almo Collegio Capranica di Roma, conseguendo la licenza in diritto canonico alla Gregoriana e la specializzazione in giurisprudenza matrimoniale. È stato ordinato presbitero il 24 settembre 1994. Tra gli altri incarichi rivestiti, quello di vicerettore del Seminario diocesano dal 1996 al 1997; amministratore parrocchiale della comunità San Giovanni Battista a Castellamonte dal 1997 al 2001; difensore del vincolo presso il Tribunale ecclesiastico regionale piemontese dal 1997 al 1999; giudice presso il Tribunale ecclesiastico regionale piemontese dal 1999 al 2015; rettore del Seminario diocesano di Ivrea dal 2001 al 2018.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close