Eventi, Sport & Tempo LiberoProvince

Da Racconigi a Stupinigi, tanti big del ciclismo alla “Gran Piemonte” tra le residenze sabaude

NICHELINO. Torna in Piemonte il grande ciclismo professionistico, con la disputa della 102ª edizione della corsa Gran Piemonte. Giovedì 11 ottobre, la gara di 191 chilometri, partirà da Racconigi alle ore 12.15 e arriverà circa cinque ore dopo a Stupinigi.  Organizzata da RCS Sport, questa classica del ciclismo ha come filo conduttore l’attraversamento dei comuni che ospitano residenze sabaude: Racconigi, Pralormo, Agliè, Rivoli, Venaria Reale e la città di arrivo Nichelino con la sua palazzina di Stupinigi. Un percorso studiato per toccare le Regge Sabaude che sono un fiore all’occhiello di questo territorio. Si tratta di un tracciato prevalentemente pianeggiante tranne le ondulazioni attorno a Torino.

Partenza da Racconigi e superamento delle pendici della collina di Superga da Chieri verso Chivasso (strade di media larghezza, a volte tortuose con brevi saliscendi) da cui sempre su strade prevalentemente piane e rettilinee la corsa raggiunge Agliè. Giro di boa e rifornimento fisso (km 89-92) attorno a Ozegna e rientro pianeggiante su Venaria Reale e quindi Rivoli. Qui le strade, a tratti nei centri cittadini, sono più articolate, ondulate e con sporadici restringimenti. Dopo Rivoli la corsa prosegue su strade ampie e scorrevoli fino al rettilineo finale a Stupinigi. Ultimi 5 km prevalentemente pianeggianti o in leggera salita su strade di media larghezza con la presenza di rotatorie in serie. Rettilineo finale di un migliaio di metri

Le ultime due edizioni sono state vinte da corridori italiani: Giacomo Nizzolo (2016) e Fabio Aru (Campionato Italiano 2017).

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close