AstiEventi, Sport & Tempo LiberoTop News

Confermata la 55ª edizione della Douja d’Or: di terrà ad Asti dall’11 settembre al 3 ottobre

ASTI. Per 4 weekend, dal venerdì alla domenica, la festa del vino è pronta ad accendere le serate di inizio autunno nelle piazze, nelle strade e nelle più suggestive dimore storiche di Asti, così come tra le colline del Monferrato. Protagonista della Douja D’Or saranno la Barbera d’Asti, l’Asti spumante, il Moscato d’Asti ei vini del Monferrato, i vini biologici, il vermouth e i vini aromatizzati in purezza e in miscelazione.

Il format della Douja d’Or, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid e per tutelare tutti i partecipanti, ricalcherà quello sperimentato con grande successo lo scorso anno: un’edizione diffusa ed itinerante che darà la possibilità a tutti i partecipanti di conoscere il vino e le eccellenze gastronomiche del territorio. Il programma sarà ricco di iniziative in tutta la provincia: degustazioni, live tasting, masterclass ma anche arte, incontri, mostre, visite guidate alla scoperta di Asti, del Monferrato e delle sue colline, patrimonio dell’Unesco. Tra le novità 2021 da segnalare la Cantina della Douja d’Or, una vera e propria enoteca allestita in Piazza San Secondo ad Asti dove saranno raccolte più di 500 etichette a rappresentare le eccellenze della produzione vinicola del territorio.

Il vino vive con il territorio un legame forte e indissolubile che proprio nei giorni della Douja d’Or esprimerà tutta la sua ricchezza: ristoranti, agriturismi e bar selezionati della provincia di Asti proporranno il Piatto della Douja, un piatto tipico della tradizione, rivisitato o interpretato fedelmente secondo l’antica ricetta, il Menù della Douja, un omaggio alla tradizione dall’antipasto al dolce, e l’Aperitivo della Douja, una degustazione per abbinare il vino ad un piatto di stuzzichini alla scoperta delle DOP e delle IGP locali.

Anche quest’anno, in piena sicurezza, vogliamo rendere omaggio al vino e al territorio, veri protagonisti di questa nuova edizione della Douja d’Or. Come da tradizione, questa manifestazione rappresenta una vetrina straordinaria per l’intero territorio astigiano e piemontese. E non solo. Il nostro obiettivo è continuare a far conoscere al mondo le eccellenze e il ‘saper fare’ delle imprese vitivinicole, della ristorazione e dell’accoglienza: solo così potremo sostenere il nostro tessuto socio-economico e incentivare un turismo consapevole” commenta Gian Paolo Coscia, presidente della Camera di commercio di Alessandria-Asti.

“Il vino al centro è il tema intorno a cui è stata sviluppata l’edizione 2021 della Douja d’Or per ribadire l’importanza di una delle eccellenze che rappresentano la nostra Regione nel mondo – ricorda Matteo Ascheri, presidente di Piemonte Land of Wine, che comprende i 14 consorzi di tutela piemontesi e promuove oltre 44.000 ettari di vigneto, un grande patrimonio enologico costituito da 18 Docg e 41 Doc regionali. “A ribadire tutto questo, le colline del Sud Piemonte, riconosciute patrimonio Unesco, ospiteranno a settembre 2022 la Global Conference on Wine Tourism, il più importante forum mondiale dedicato al turismo enogastronomico, e la Douja d’Or sarà il primo evento di avvicinamento in cui parteciperanno tutti i Consorzi attraverso i produttori”.

Dai primi giorni di settembre sarà online il nuovo sito www.doujador.it dove sarà possibile prenotare gli appuntamenti 2021

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button