AstiEventi, Sport & Tempo LiberoTop News

Cocconato, domani si corre il 50° Palio degli Asini

COCCONATO. Tutto pronto a Cocconato, incantevole paese del Monferrato astigiano, per questa importante edizione del Palio degli Asini: saranno otto i borghi in gara domani, domenica 22 per la corsa ragliante che raggiunge il traguardo delle 50 edizioni.

Stasera è prevista la Cena propiziatoria, un “banchetto de vivande de la Corte” che viene servito ogni anno come buon auspicio in vista della corsa del Palio. La cena medievale è preceduta da un corteo formato dai signori dei borghi con i loro labari che parte da piazza Cavour, accompagnato da chiarine e tamburini.  I figuranti arriveranno alla Corte del Comune, annunciati dal ciambellano; la tavola sarà allestita all’esterno con diamantine di pregio e stoviglie rigorosamente in coccio e legno. I nobili andranno a sedersi al tavolo nobiliare, arricchito con gli argenti di corte, fiori e frutti di stagione. Il giullare e il mangiafuoco animeranno la serata che vedrà impegnati cuochi, servitori e portatori di vivande per meglio servire i commensali.

Domani, invece, andrà in scena la sfida tra gli otto borghi di Cocconato. La gara si svolge in due batterie nelle quali due corridori per squadra (fanti) spingono gli asini in gara sull’anello tra piazza Giordano e piazza Cavour, in un contesto di difficoltà dettato dalla salita e, in discesa, tra le strette vie che fino all’ultimo balzo non svelano la prima squadra che taglierà il traguardo. “L’asino deve essere incitato alla corsa e non galoppato” specifica l’articolo 10 del regolamento. Il capitano del Palio di questa 50ª edizione è Giorgio Apostolo. La corsa è preceduta da una sfilata di oltre 700 figuranti in abiti storici tra le strade del centro del paese (via Vittorio Veneto, piazza Cavour, corso Pinin Giachino, via Giustinito, via Garibaldi, piazza Statuto, via Roma, piazza Cavour, via Mazzini e piazza Melchiorre Giordano), con inizio alle 14.30: dame, cavalieri, mercanti, popolani evocheranno i quadri preparati nel corso dell’anno dai diversi borghi in una rievocazione che si basa su fatti storicamente documentati e personaggi che vissero a Cocconato tra il 1200 e il 1400.

Il Palio di Cocconato nacque come sfida tra i borghi del paese e sulle ali di antiche leggende legate alla storia medievale del luogo, quando i Conti Radicati giocavano un ruolo di grande importanza tra le contese dei Marchesi del Monferrato, Asti e i Savoia. Le cronache del tempo narrano che un incendio divampò nel castello e per spegnare le fiamme i Cocconatesi iniziarono una generosa colonna verso la valle in cui scorreva il ruscello: caricando botti d’acqua sui dorsi degli asini contribuirono a salvare la roccaforte. Per ringraziare della collaborazione, i Conti Radicati indissero un torneo al centro del quale vi era una corsa di asini e in premio il vessillo del Casato. Con il trascorrere del tempo la manifestazione ha assunto un carattere di rievocazione storica. Si può assistere alla sfilata e al Palio dalle tribune di piazza Giordano (10 euro). Per info e prenotazioni: Comune di Cocconato 0141.907007.

L’Associazione Palio di Cocconato promuove un contest fotografico su Instagram per raccontare per immagini le fasi della manifestazione. Gli autori delle tre fotografie più belle pubblicate su Instagram con l’hashtag #PALIOCOCCONATO50  si aggiudicheranno tre bottiglie di vino dei produttori di Cocconato e la torta “Paliotta”, novità di questo 50° Palio.
Una giuria tecnica valuterà i lavori.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button