ArteTop NewsTorino

Castellamonte, un’installazione ci fa riflettere sulle problematiche ambientali

CASTELLAMONTE. Fino al 1° novembre l’Associazione Museo “Centro Ceramico Fornace Pagliero 1814”, in frazione Spineto 61, a Castellamonte (To), ospita la mostra di Scultura Ceramica Contemporanea dal titolo “Planetarium”. Si tratta di una installazione unica realizzata con 40 sfere dal diametro di 60 centimetri  curata da Vittorio Amedeo Sacco.

In occasione dell’apertura della mostra, il sindaco Pasquale Mazza, ha sottolineato come il contenuto della mostra “ci induce a riflettere sulle problematiche ambientali e il futuro della Terra. Un tema fondamentale oggi e anche in prospettiva futura. Oltretutto riflettiamo sul clima in giorni in cui il maltempo ha nuovamente flagellato il Piemonte. Un argomento di drammatica attualità. Il secondo aspetto che ritengo importante è la progettazione di un futuro nuovo e dinamico per la tradizione ceramica di Castellamonte. Essa è il brand della nostra città. Su di essa dobbiamo focalizzare risorse e attenzione per creare un tessuto annuale di mostre ed eventi capaci di catalizzare l’attenzione a sostegno di ricettività, commercio ed occupazione del territorio. In apertura di mandato, intendo annunciare che lavoreremo anche al progetto museale. Non mi piace il termine museo, trovo sia ormai obsoleto. È invece importate creare una realtà dinamica, in sinergia con tutto il territorio canavesano, che propone ai giovani artisti un luogo in cui fare cultura”.

L’allestimento è a ingresso gratuito e chiuderà domenica 1 novembre. L’orario è il seguente: giorni feriali dalle 15 alle 19 e giorni festivi dalle  10 alle 19.  Giorno di chiusura lunedì.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close