AstiEnogastronomiaTop News

Bosca conquista la Cina e Londra con le sue bollicine

CANELLI. Il 2019 sarà un anno da ricordare per Bosca, azienda piemontese che da 188 anni produce le bollicine più famose d’Italia, preservandone l’eleganza all’interno delle Cattedrali sotterranee, le suggestive cantine Patrimonio Unesco dell’Umanità dove nell’Ottocento è nato lo spumante. Eccezionali i risultati raggiunti dal fine perlage della “Riserva del Nonno”, metodo classico che ha fatto innamorare i giudici del “China Wine&Spirits Awards”, la più grande competizione enoica di Cina e Hong Kong. Oltre al massimo premio, altre due medaglie d’oro sono state assegnate al Barolo Luigi Bosca e al Barbera d’Asti, etichetta che ha replicato il successo anche durante l’Asia Wine Trophy, ottenendo l’oro insieme al Barbaresco Luigi Bosca.

Ma non è tutto. L’innovativa bollicina dry ha ottenuto un altro storico riconoscimento nella più importante competizione del pianeta dedicata ai vini perlage organizzata a Londra, lo “Champagne&Sparkling Wine World Championship”, nella quale per la prima volta  le bollicine italiane sono state valutate le migliori nel mondo, battendo i vignaioli e le maisons francesi. Bosca ha contribuito a questo trionfo, conquistando la medaglia d’argento con l’Asti secco DOCG Five Stars Collection che i giudici hanno definito fresco e piacevolmente acidulo, con un equilibrato gusto fruttato. Podio anche per il Piemonte DOC Five Stars, un extra dry ricavato da Chardonnay, premiato con il bronzo per l’aroma fresco e avvolgente.

Le suggestive cantine Bosca sono Patrimonio Unesco dell’Umanità

Il 7 e l’8 novembre Bosca tornerà a Londra in occasione di “Bellavita”, il più grande evento dedicato esclusivamente al meglio dell’enogastronomia made in Italy nel mondo, per intercettare i consumatori londinesi che, stando all’ultimo report in materia di Wine Intelligence, bevono meno (-1%) ma spendono di più in bollicine (il prezzo medio di una bottiglia è cresciuto del 4%). “Siamo orgogliosi e onorati di aver ricevuto premi così prestigiosi, questi stimoli sono fondamentali per migliorare sempre di più la nostra presenza in bacini importantissimi come il Regno Unito – commenta Pia Bosca, alla guida dell’azienda insieme ai fratelli Polina e Gigi -. Abbiamo deciso di partecipare a ‘Bellavita’ per portare negli Regno Unito tutto lo spirito Bosca conquistando i consumatori inglesi e in particolar modo, con la nostra propulsione all’innovazione, il mercato in espansione degli under 35, che già rappresentano il 31% del totale.”

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close