AlessandriaEconomia, Lavoro, Istruzione

Alessandria, quattro “ragazzi speciali” al bar del carcere di San Michele

ALESSANDRIA. Da maggio dietro al bancone del bar del carcere San Michele di Alessandria, gli agenti di polizia penitenziaria sono serviti anche da Mirko, Beppe, Pietro e Michela, protagonisti del progetto organizzato dal Centro Down Alessandria, insieme alla Cooperativa Sociale Coompany e all’associazione Abilitando. Il progetto, grazie al Rotary, ha consegnato due tablet finanziati dal Rotary e utili alla comunicazione semplificata. Quello che è stato loro affidato è sicuramente un lavoro di responsabilità. Un impegno che servirà ad acquisire autonomia, sicurezza e dignità.  I quattro ragazzi sono impegnati  due ore al giorno dal lunedì al giovedì e ricevono 200 euro al mese, un contributo regionale erogato attraverso il Cissaca nell’ambito dei cosiddetti Pass, Percorsi di attivazione sociale sostenibile. Il loro impegno durerà sino al fine anno.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close