Cronache & AttualitàCuneoTop News

Addio a Davide Damilano, noto docente di lingua piemontese

Cinquantuno anni, ha perso la vita in un incidente automobilistico nei pressi di Cavallerleone (Cn). Era stato nominato dal Consiglio Regionale nella Consulta per la valorizzazione e la promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte

In un tragico incidente automobilistico, avvenuto nella tarda serata di domenica 10 marzo, in località Pedaggera, nei pressi di Cavallerleone, sulla strada che collega Cavallermaggiore a Racconigi, ha perso la vita il professor Davide Damilano, di 51 anni.

Appassionato docente di Lingua e Letteratura Piemontese, era stato nominato dal Consiglio Regionale del Piemonte membro della “Consulta per la valorizzazione e la promozione del patrimonio linguistico e culturale regionale”, in qualità di glottologo e linguista esperto. Tra i numerosi incarichi ricoperti nel campo della cultura e del sociale, oltre ad essere un attivo membro del Centro Studi Piemontesi di Torino (Ca dë Studi Piemontèis), Damilano era presidente della Fondazione “Santa Maria Assunta in cielo” di Cavallerleone, nonché vicepresidente della società “La cittadella della salute”, di Cavallermaggiore. In passato è stato membro del  Consiglio comunale di Cavallermaggiore e presidente della locale Biblioteca Civica.

Il professor Davide Damilano con Censin Pich

Davide Damilano è stato un paladino delle tradizioni popolari e del patrimonio linguistico piemontese, un promotore e un appassionato divulgatore della letteratura in lingua piemontese e della cultura del territorio. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile tra tutti coloro che ne hanno conosciuto l’umanità, la propensione al sorriso, la preparazione professionale e la passione per la lingua della sua Patria cita piemontèisa (piccola Patria piemontese).

Sergio Donna

Torinese di Borgo San Paolo, è laureato in Economia e Commercio. Presidente dell’Associazione Monginevro Cultura, è autore di romanzi, saggi e poesie, in lingua italiana e piemontese. L’ultimo suo romanzo, "Lo scudetto revocato” è ispirato al presunto illecito sportivo che portò alla revoca del primo scudetto conquistato sul campo dal FC Torino. Come piemontesista, Sergio Donna cura da tempo le edizioni annuali di “Armanach Piemontèis - Stòrie d’antan”.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close