Eventi, Sport & Tempo LiberoVCO

Varzo, domenica si corre il Palio degli asini a due gambe

VARZO. Tutto pronto per il Palio degli Asini…..a due gambe. Varzo, piccolo paese dell’Ossola, a due passi dal confine con la Svizzera, ha aperto ieri i festeggiamenti della Patronale di San Giorgio che ogni anno vede anche il tradizionale Palio “animalista”, organizzato nell’ambito dell’Aprile Varzese che, come di consueto negli ultimi giorni del mese di aprile, festeggia il Patrono San Giorgio in un tripudio di folclore, musica, sport, cultura e gastronomia.

Grazie ai numerosi volontari che si alterneranno tra cucina, bar e tavoli, la fiera propone diverse specialità della cucina locale, tutte proposte in un ricco menù a tema, avvalendosi anche della collaborazione dei ristoranti del paese. Interessante la presenza del piatto tipico di Varzo, che da poco ha ottenuto la denominazione comunale: si tratta della “cuchèla”, una ricetta a base di patate, burro, costine e salamini cotti insieme in un paiolo di bronzo o, secondo la tradizione, in una pentola di sasso.

«Ogni sera sono previsti tributi oppure orchestre di liscio, e tutti gli eventi sono a ingresso gratuito», spiega Luigi Fontana, membro del comitato del Palio, introducendo tutta una serie di eventi a cui spettatori e turisti potranno partecipare. Tra le più importanti, la terza edizione dei tornei di burraco, il raduno dei “Giorgio”,  la tombola della Parrocchia, i mercatini di San Giorgio, “il Palio in gioco” con una serie di attività per i bambini e un’esibizione di gruppi teatrali nel centro storico dal titolo di “Il centro va in scena”. Ancora, una gara di maglia e alcuni tornei giovanili a cura dell’U.S.D. Varzese.

La fiera culminerà domenica 28 aprile con il palio degli “asini umani” che, in pieno rispetto della tradizione, vedrà gruppi di quattro uomini e donne, vestiti sulla testa con un cappello da asino, correre lungo le strette vie del paese, sorreggendo una portantina sulla quale siede un altro concorrente. Insomma, un peso da trasportare può arrivare anche ai 100 chili: non certo poco! Ogni formazione rappresenterà uno dei rioni di Varzo, che gareggia per la supremazia del paese. La sfida s’inizierà alle 17 e stabilirà il vincitore della 13ª edizione del Palio. Alla gara si potrà assistere anche attraverso un maxischermo posizionato in paese.

Domani, giovedì 25, è prevista il prologo al Palio: dalle 19,30 ritrovo delle dieci frazioni con tanto di sfilata per ottenere l’autorizzazione a gareggiare da parte del sindaco e del parroco: la cerimonia si svolge tutta in dialetto. Alle 20 la gara cronometrata per stabilire l’ordine di partenza di domenica.

Mirco Spadaro

Classe '98, rivolese di nascita, frequenta il corso di Lettere Antiche a Torino, sotto il simbolo della città. Tra viaggi e libri, è innamorato della tecnologia e della scrittura e cerca, tra articoli e post su siti e giornali online, di congiungere queste due passioni, ora nella sua "carriera" come scrittore, ora con il "popolo di internet".

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close