Cronache & AttualitàTorino

Un servizio di recupero degli animali selvatici coinvolti in incidenti

GRUGLIASCO. La Città Metropolitana di Torino e la Struttura didattica speciale Veterinaria dell’Università degli Studi di Torino hanno avviato la sperimentazione di un servizio di recupero in campo della fauna selvatica classificata come pericolosa, degli ungulati, dei carnivori, dei rapaci diurni e notturni e degli ofidi (serpenti) feriti a seguito di incidenti stradali.

Mercoledì 5 febbraio a partire dalle 9.30 nell’aula “Godina” del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università degli Studi di Torino, in largo Paolo Braccini 2 a Grugliasco è in programma un convegno, nel corso del quale il servizio sarà illustrato a tutti gli Enti e soggetti pubblici e privati interessati alla tematica: dai Comuni agli Ambiti Territoriali e Comprensori Alpini di Caccia, dalla Regione Piemonte ai servizi veterinari della Asl alle forze dell’ordine. Interverranno al dibattito sanitari esperti in materia, in grado di fornire anche indicazioni di base per la prima assistenza degli animali ritrovati in condizioni critiche. Seguirà una discussione per approfondire i vari aspetti della tematica e per raccogliere idee ed esperienze in materia di gestione delle emergenze legate alla fauna selvatica.

Il nuovo servizio sarà attivabile 24 ore su 24 tutti i giorni, con una chiamata ad una linea telefonica dedicata. Il Dipartimento Universitario di Scienze Veterinarie curerà il servizio per conto della Città Metropolitana.

Per conoscere gli aspetti organizzativi e gestionali del servizio è possibile consultare il portale Internet della Città Metropolitana a questa PAGINA.

Advertisement

Articoli correlati

Back to top button