Piemonte

Un concorso letterario su tradizioni piemontesi e cultura popolare

TORINO. Il Centro Studi Cultura e Società promuove la quinta edizione del concorso letterario Premio Piemont ch’a scriv e le sue Tradizioni, a tema libero per le opere in lingua piemontese, sulle tradizioni del Piemonte per le opere in lingua italiana. Gli obiettivi del concorso sono di promuovere e valorizzare la lingua piemontese e far conoscere la cultura popolare e le tradizioni della Regione. Considerato il particolare significato culturale – a sostegno della cultura e della lingua piemontese nelle sue diverse espressioni locali – tale evento risulta, oggi, uno dei più qualificati premi in lingua piemontese. Sono previste cinque sezioni relative a Poesia, Narrativa breve e Canzone, tre di queste dovranno essere in lingua piemontese ed a tema libero, mentre le due restanti saranno in lingua italiana e dal tema cultura popolare e tradizioni piemontesi (cultura eno-gastronomica; civiltà contadina; cultura del lavoro e lotte sociali; santi, riti e religiosità; usi e costumi; socialità; storie e leggende popolari). La partecipazione al concorso è gratuita ed è possibile partecipare a più sezioni, con una sola opera per sezione, fatta eccezione per la Canzone, per la quale ne sono ammesse due. Le opere vanno inviate entro il 31 maggio al Centro Studi Cultura e Società. La comunicazione degli esiti del concorso verrà inviata a tutti i concorrenti, assieme all’invito per la cerimonia di premiazione, che si svolgerà a Torino il 27 settembre 2018, alle ore 16.30.

Per maggiori informazioni contattare il Centro Studi Cultura e Società al numero 347.8105522 oppure consultare il Regolamento sul sito http://culturaesocieta.gsvision.it/.

Tags

Valeria Glaray

Laureata in Servizio Sociale ed iscritta alla sezione B dell’Albo degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte. Ha un particolare interesse per gli argomenti relativi alla psicologia motivazionale e per le pratiche terapeutiche di medicina complementare ed alternativa. Amante degli animali e della natura.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close