Cronache & AttualitàTorino

Trofarello dedica un giardino ad Andrea Pinifarina morto in un incidente 10 anni fa

TROFARELLO. «Una stele alta, con la schiena dritta come era Andrea, e a pianta triangolare, perché tre erano le cose che animavano mio fratello: la famiglia, l’azienda e la società in cui viveva». Così Paolo Pininfarina, dopo avere scoperto la stele che ricorda il fratello all’interno del giardino a lui intitolato. Il Comune di Trofarello ha voluto intitolare all’industriale piemontese l’area verde tra via Torino e via XXIV Maggio, non lontano dal luogo in cui dieci anni fa è morto in un incidente stradale.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco Gian Franco Visca, rappresentanti di Regione Piemonte e Città Metropolitana e la famiglia Pininfarina al completo. Nipote del fondatore della Pininfarina e figlio del senatore a vita Sergio, Andrea Pininfarina era presidente e amministratore delegato dell’omonima azienda familiare quando, il 7 agosto 2008, venne travolto e ucciso da un’auto mentre viaggiava a bordo del suo scooter. Aveva 51 anni. Il tragico incidente alle 8 del mattino, mentre Pininfarina stava raggiungendo con il suo scooter la sede dell’azienda, a Cambiano. Alla guida dell’auto un uomo di 78 anni che, non vedendo lo scooter, ha tagliato la strada all’imprenditore torinese, mentre da via Filippo Turati si immetteva  in via Torino.  Andrea era laureato in ingegneria meccanica ed aveva iniziato a lavorare nel 1982 negli Stati Uniti. Era poi tornato in Italia come coordinatore e program manager del progetto Cadillac Allanté. Guidava la Pininfarina dal 1° luglio 2001.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close