Economia, Lavoro, IstruzioneTorino

Torino, nel 2018 il mercato immobiliare è cresciuto del 4,3%

TORINO. Nel 2018 sono stati venduti a Torino 13.500 immobili, il 4,3% in più del 2017. Presentano ancora un segno negativo i prezzi (-1,1%), anche se la flessione è ridotta rispetto alle frenate degli anni precedenti. Emerge dall’Osservatorio degli agenti immobiliari aderenti a Fiaip Torino.
“Gli aumenti previsti per l’Imu di certo non avranno ricadute positive sugli acquisti soprattutto per investimenti e potranno incidere negativamente su tutto il comparto immobiliare – spiega Aurelio Amerio, presidente di Fiaip Torino -. Riteniamo che nel 2019 i prezzi di mercato si possano stabilizzare, sarà quindi l’anno giusto per vendere e acquistare casa”.

I prezzi medi viaggiano tra meno di 900 euro a Barriera Milano e Lucento ai 4.000 di piazza San Carlo dove ci sono state riqualificazioni di immobili di lusso. Le zone dove si registrano le maggiori perdite sono quelle periferiche come Lucento e Vallette, Madonna di Campagna, Nizza Millefonti, ma anche aree centrali come San Salvario (-4,5%) e Crocetta (-3,8%). In calo anche Lingotto. Presentano invece un netto segno positivo piazza San Carlo (5%), Cit Turin (3%), Borgo San Paolo (2,6%) e San Donato (1,3%). I prezzi si sono stabilizzati nelle zone Gran Madre, Borgo Vittoria, Cavoretto, piazza Statuto, piazza Vittorio Veneto, Regio Parco-Barca, Madonna Pilone, Vanchiglia-Vanchiglietta, Mirafiori.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close