Cultura & SpettacoliTorino

Stefano Accorsi all’Alfieri “gioca” con l’Orlando furioso

TORINO. Stefano Accorsi sarà al Teatro Alfieri da venerdì 8 a domenica 10 febbraio (venerdì e sabato ore 20.45 – domenica ore 15.30) con lo spettacolo Giocando con Orlando. Assolo. Tracce, memorie, letture da Orlando furioso di Ludovico Ariosto secondo Marco Baliani
Motore dell’anima e benzina per il cuore «la parola amore è usata spesso, in tutte le sue declinazioni e raccontarlo ci aiuta a far emergere tante parti di noi», come racconta lo stesso Stefano Accorsi.

«Dicono che a narrare storie il mondo diventi assai meno terribile – prosegue l’attore –. E per tal compito, in questi tempi amari dove a parlare sembra essere solo la realtà, ci siam messi all’opera, con passo volatile e leggero, ma per toccare sostanze alte e un sentire sincero”. 

Trasferire l’Orlando furioso in una presenza teatrale è impresa degna di cavalieri erranti, anzi narranti. Stefano Accorsi veste i panni di un simile cavaliere e si cimenta con l’opera ariostesca cavalcando il tema oneroso dell’amore e delle sue declinazioni, amore perso sfortunato vincente doloroso sofferente sacrificale gioioso e di certo anche furioso. Narrando, digressionando, le rime ottave del grande poeta risuoneranno in sempre nuove sorprese, in voci all’ascolto inaspettate, in suoni all’orecchio stupiti.


«C’è molto di me nei personaggi che interpreto – dichiara ancora Accorsi -. Mi identifico con la fragilità di Orlando che, pur essendo il paladino più forte diventa pazzo quando scopre che Angelica non lo ha mai amato e desidera un altro. Ma mi immedesimo anche con lei nel momento in cui si innamora per la prima volta nella sua vita. Mi fa tornare in mente molte cose della mia adolescenza. E mi rispecchio anche nella curiosità di Astolfo. All’inizio era una versione a due voci, poi è stato modificato in monologo e alcune parti del testo sono state riviste. Credo che questa sia la più vicina a quella sensazione avuta quando ho fatto le prime letture dell’Ariosto al Louvre».

Biglietti disponibili su www.ticketone.it a partire da 22 euro.

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close