Cultura & SpettacoliTorino

Six Ways Festival, sino a giovedì 19 performance dei grandi chitarristi classici

Raymond Burley

TORINO. Torna da martedì 17 sino a giovedì 19 la prima sezione di Six Ways Festival, una delle più affermate rassegne di chitarra classica e contemporanea nel panorama regionale e nazionale, che unisce la qualità creativa ed esecutiva dei grandi artisti della chitarra con i luoghi storici ed evocativi del Piemonte, creando una sinergia virtuosa tra le diverse espressioni della chitarra classica e la valorizzazione del potenziale locale dei nostri territori. Dopo il momento inaugurale con il concerto realizzato a fine giugno per le Sere FAI d’Estate al Castello della Manta, Six Ways Festival è entrato nel vivo sabato 14 luglio con un doppio concerto in due borghi piemontesi: Rittana (Cuneo) e Villar Focchiardo (Torino). Ieri, lunedì 16, si è poi spostato a Torino (San Pietro in Vincoli Zona Teatro) per dare il via a quattro concerti “filati” (ad ingresso gratuito). Il primo che si è tenuto è stato con FFFortissimo Guitar Quartet (composto da Laura La Vecchia, Daniele Ligios, Paolo Bianchi, Cristiano Arata, giovanissimi artisti uscenti dal Conservatorio Verdi).

Giorgio Mirto

Si prosegue stasera, martedì 17, alle ore 21.15, con Giorgio Mirto assieme a Raymond Burley, uno dei più importanti chitarristi inglesi, con importanti esperienze sia come interprete solista, sia come concertista per orchestre, colonne sonore, radio e televisione. Come solista ha suonato nei principali festival in Europa, Usa, Sud America, Canada e Asia.

Cristiano Policappelli

Mercoledì 18, alle ore 21.15, sarà la volta di Cristiano Poli Cappelli, il chitarrista romano che si è diplomato in chitarra presso il conservatorio di Pescara con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Letizia Guerra. Si è esibito in festival musicali in tutta Italia e all’estero producendo numerosi dischi con l’etichetta Brilliant Classic.

Pietro Locatto

Infine, giovedì 19, sempre alle ore 21.15, toccherà a Pietro Locatto. Ha compiuto i suoi studi sotto la guida del Maestro Stefano Grondona presso il conservatorio di Vicenza, dove si è diplomato con il massimo dei voti e la lode nel 2008. Sotto la guida del Maestro Frederic Zigante ha poi conseguito il diploma di II livello a indirizzo didattico presso il Conservatorio di Torino e il diploma di II livello a indirizzo concertistico presso il Conservatorio di Alessandria (ottenendo anche qui il massimo dei voti e la lode). Dal 2012 volge attività didattica come Maestro assistente presso il Conservatorio di Alessandria. Dal 2013 è componente dell’ensemble di chitarre “Supernova” diretto da Arturo Tallini.

Giorgio Signorile

La seconda parte del cartellone di Six Ways Festival prevede concerti diffusi tra la Val di Susa e la Liguria con appuntamenti che vanno dal 4 agosto con Giorgio Signorile a Chianocco (Torino) fino al 2 settembre con Giorgio Mirto alla Chiesa Anglicana di Bordighera, in collaborazione con il progetto “Sulle Tracce di Francesco Biamonti” del Bando Polo del Novecento che prevede composizioni originali dedicate al grande scrittore del ponente ligure.

Per maggiori informazioni consultare il sito Six Ways – Chitarristica Internazionale su www.sixways.it; oppure visitare la pagina Facebook https://www.facebook.com/sixwaysrassegna o il profilo Instagram https://www.instagram.com/sixways_chitarristica.

Tags

Valeria Glaray

Laureata in Servizio Sociale ed iscritta alla sezione B dell’Albo degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte. Ha un particolare interesse per gli argomenti relativi alla psicologia motivazionale e per le pratiche terapeutiche di medicina complementare ed alternativa. Amante degli animali e della natura.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close