Economia, Lavoro, Istruzione

Sessanta futuri ingegneri in gara per realizzare una monoposto

TORINO. Una sessantina di studenti universitari provenienti da 14 atenei italiani hanno partecipato al Museo dell’Automobile all’iniziativa Face2Face with Fca, promossa da Fiat Chrysler Automobiles con l’obiettivo di sostenere i giovani ingegneri italiani che parteciperanno alla tappa italiana della Formula SAE, competizione che vede in lizza gli studenti universitari impegnati nel realizzare una monoposto da competizione. Giunta alla quattordicesima edizione, Formula Sae Italy quest’anno si svolgerà come di consueto sul circuito Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari, dall’11 al 15 luglio. La tappa italiana è organizzata dall’Anfia, con la partnership in qualità di main sponsor di Dallara Automobili e Fiat Chrysler Automobiles, che partecipa con il marchio Abarth.

«Anche grazie a Face2Face – spiegano da FCA – gli studenti potranno progettare e realizzare la loro monoposto nel miglior modo possibile».

I 60 studenti hanno partecipato all’incontro suddivisi in 15 squadre. I ragazzi provenivano da quattrodici atenei. E, per l’esattezza: Politecnico di Bari, Università della Calabria, Università degli studi Federico II di Napoli, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Pisa, Università degli Studi di Padova, Alma Mater Studiorum – Università degli studi di Bologna, Politecnico di Milano, Università di Trento, Politecnico di Torino, Università La Sapienza, Università degli Studi di Padova, Università Politecnica delle Marche, Università degli Studi di Parma e Università di Brescia

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close