Cronache & AttualitàNovara

Sabato mattina ad Oleggio le esequie della famiglia morta sul viadotto genovese

OLEGGIO. Si terranno sabato mattina alle ore 10 i funerali di Cristian Cecala, 42 anni, della moglie Dawna e della figlia Crystal di 9 anni, i tre oleggesi morti nel crollo del Ponte Morandi a Genova. Le salme rientreranno da Genova nella giornata di venerdì. La cerimonia verrà celebrata nella chiesa parrocchiale di San Pietro e Paolo (in foto) di Oleggio da don Claudio Vezzani, parroco della frazione Bedisco, dove i Cecala vivevano, insieme al parroco di Oleggio (No) don Massimo Maggiora e a don Gianluigi Cerutti, vicario del vescovo per il clero e amico di famiglia.

Confermato il lutto cittadino nel comune del Novarese nel giorno delle esequie: i negozianti abbasseranno le saracinesche nel momento del rito funebre.  Si è scelto la chiesa dei Santi Pietro e Paolo perché quella della frazione Bedisco, dove la famiglia abitava, non è abbastanza capiente per ospitare tutte le persone che prenderanno parte alla cerimonia. Anche i compagni  e le insegnanti della scuola primaria “Maraschi” daranno il loro ultimo saluto alla  piccola Krystal. Ci saranno anche i dirigenti, gli allenatori e le atlete dell’Asd Ginnastica Twirling di Oleggio, dove bambina militava con grande entusiasmo. Non mancheranno, poi i colleghi di lavoro di Cristian, il capofamiglia di 42 anni, e gli amici del bar nella piazza principale del paese. Da New York arriveranno anche le tre sorelle di Dawna e alcuni parenti. La mamma, che vive sempre negli States, è stata colta da malore al momento della tragica notizia e si trova ancora ricoverata all’ospedale di New York.

I tre corpi saranno cremati e i parenti di Dawna hanno fatto sapere che gradirebbero seppellire la donna nella città degli Stati Uniti dove risiedono le tre sorelle. I resti di Cristian e Crystal saranno invece accolti nella tomba di famiglia a Oleggio.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close