Torino

Quando l’amore è vissuto in modo surreale e ironico in un cimitero

TORINO.  Dal 17 al 22 aprile andranno in scena al Teatro Gobetti con orari differenti (martedì 17 alle ore 19.30, mercoledì 18 alle ore 20.45, giovedì 19 alle ore 19.30, venerdì 20 alle ore 20.45, sabato 21 alle ore 19.30 e domenica 22 alle ore 15.30) le repliche dell’opera teatrale Amore. A metterla in scena è la compagnia Scimone Sframeli, tra le più apprezzate in Italia così come in Francia.

“Amore”, ironicamente ambientato in un cimitero, è una storia dolceamara di sentimenti e amicizia, affidata a due improbabili coppie. Storie ai bordi dell’umanità, secche e beckettiane, scandite da un ritmo quotidiano sgangherato e surreale sono il marchio di fabbrica della compagnia Scimone Sframeli. La commedia “Amore”  si è aggiudicata due Premi Ubu 2016 come “miglior novità italiana o progetto drammaturgico” e “miglior allestimento scenico”: è l’ottava scritta da Spiro Scimone, la quarta con la regia di Francesco Sframeli. In scena due coppie – il vecchietto e la vecchietta, il comandante e il pompiere – che si muovono tra le tombe di un simbolico cimitero rappresentando le tenere e insieme crudeli attività del quotidiano, a partire dai più semplici gesti familiari. I protagonisti si abbandonano al flusso delle memorie, creando un universo parallelo abitato da frammenti di vita in comune, rimpianti, giocose affettuosità, dimenticanze e amari sorrisi. Q uattro vite al tramonto, alla prova del tempo e dei ricordi che non tornano più. E l’Amore è una condizione estrema e, forse, eterna.

Biglietti disponibili a partire da  30 euro. Per info e prenotazioni www.teatrostabiletorino.vivaticket.it

Roberta Bruno

Torinese, classe 1961, è maestra professionista di tennis. Da sempre appassionata di musica, ha seguito numerosi concerti di artisti di livello internazionale sia all'Italia, sia all'estero.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close